top of page

Associazione Amici del Cavallo: una grande passione





di Armando Munaò


Sono passati più di 25 anni da quel lontano giorno quando Mario Dalsasso,  profondo conoscitore della storia dell'Associazione, ebbe la felicissima intuizione di costruire, in quello che allora era un semplice bosco, un qualcosa che nel tempo sarebbe diventato un  vero fiore all'occhiello.  


E infatti oggi, senza tema di smentita, l'Associazione “Amici del Cavallo” può essere considerata un vero e concreto  punto di riferimento per l'attività equestre in Trentino.

Un'Associazione dinamica e sempre attiva per la concretizzazione e il raggiungimento di obiettivi mirati alla maggiore diffusione dell'ippica nelle sue essenze e nelle sue diverse modalità di applicazione. 

E sono le parole dell'attuale presidente Caumo, che confermano il nostro scrivere perché, ha sottolineato «la nostra attività anche nel 2024, come nel 2023, ci vedrà impegnati nell'organizzazione di lezioni di equitazione per famiglie, per grandi e piccini, attività ludico-ricreativa, settimane estive, ma anche e soprattutto nella pratica dell'ippoterapia per ragazzi diversamente abili. Obiettivi e mete che coinvolgono tutto il direttivo e chi, con indefesso impegno, collabora con l'Associazione. E per quanto riguarda le competizioni prettamente agonistiche nel 2024 si terranno sia il campionato provinciale salto ostacoli per pony e cavalli, (24-25 agosto) sia il campionato provinciale di dressage (28 e 29 settembre)». 


A proposito di direttivo è bene ricordare che nel corso dell'assemblea che si è tenuta il 24 novembre 2023 sono state rinnovate le cariche dell'Associazione che vedono Massimo Caumo, nuovo presidente Sergio Cappello (vicepresidente) e i consiglieri Nicola Pugliese, Paola Foradori,Vanessa Tomaselli, Caterina Compostella e Antonella Pintarelli.

Del nuovo direttivo fanno parte anche i membri del collegio sindacale (Luca Finora, Lucio Debortoli e Sonia Endrizzi) e i probiviri (Cristina Dalvai, Bruno Donati e Maria Elena Di Carlo). 

In quella assemblea è emersa la volontà di istituire due nuove, importanti e qualificate figure all'interno del Consiglio direttivo: il Presidente Emerito e il  rappresentante  della Fondazione de Bellat. E il 4 aprile 2024 è avvenuta l'ufficializzazione del  Presidente Emerito, Mario Dalsasso e di Bruno Donati, Presidente della De Bellat.




 




121 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page