top of page

Aldo Andrei proclamato "Atleta trentino dell’anno" alla Festa dell'Atletica della Fidal


Aldo Andrei con il papà allenatore Lorenzo (a sin.) e Mauro Andreatta pres.GS Valsugana - (Foto il Cinque/G. Facchini)


di GIUSEPPE FACCHINI


Aldo Andrei è stato proclamato Atleta trentino dell’anno alla Festa dell’atletica trentina 2021, organizzata dal Comitato Fidal Trentino che si è svolta all’Auditorium di Lavis e che ha decretato i più grandi successi di una stagione straordinaria sotto tutti i punti di vista. Insieme al forte marciatore di Strigno del Gs Valsugana Trentino ha vinto il premio al femminile Giulia Riccardi del Gs Trilacum per le grandi prestazioni nelle prove multiple dell’Eptathlon e del Pentathlon Indoor. La cerimonia è stata presentata da Alberto Pasquale e coordinata da Luca Perenzoni insieme ai componenti del Comitato provinciale.

Aldo Andrei nel 2021 ha vinto il titolo di campione italiano Under 23 nella 35 chilometri di marcia, la medaglia d’argento Under 23 nei campionati indoor, la medaglia di bronzo Under 23 ai campionati italiani su pista, conquistando altresì il primato trentino assoluto nei 10 chilometri. Aldo ha ricevuto il prestigioso riconoscimento insieme al suo allenatore, il papà Lorenzo Andrei. Grande la soddisfazione per il Gs Valsugana di Mauro Andreatta e Mattia Gasperini che ha ottenuto il premio anche come società qualificata alla Finale oro insieme al Quercia.


Nelle altre categorie hanno ottenuto il titolo di atleti dell’anno Francesco Libera (Atletica Valli di Non e di Sole) e Francesca Giordani (Us Quercia Trentingrana) nella categoria Under 23, Massimiliano Berti (Valchiese) e Luna Giovanetti (Valle di Cembra) nella categoria Juniores, Simone Valduga (Quercia) e Nancy Demattè (Atletica Trento) tra gli allievi.

Molto significativo l’intervento del Presidente Comitato Fidal Trentino Dino Parise che ha rimarcato l’importanza dei risultati raggiunti dall’atletica trentina, seguito dalla Presidente del Coni trentino Paola Mora, da Denis Paoli dell’assessorato provinciale allo sport e Giuseppe Cosmi coordinatore dell’attività sportiva in provincia. Riconoscimenti speciali a Nadia Battocletti (Fiamme azzurre) per la straordinaria stagione culminata con il settimo posto alle Olimpiadi di Tokyo e la vittoria ai campionati europei di cross e Yeman Crippa (Fiamme oro) finalista olimpico sui 10 chilometri.


Oltre ai due atleti olimpici riconoscimenti anche a Irene Baldessari (Trilacum), Cesare Maestri (Valli Bergamasche), Neka Crippa (Esercito), Linda Palumbo (Sudtirol). Tra i premi speciali anche quello a Noa Ndimurwanko (Gs Valsugana), con il nuovo record trentino assoluto nel lancio del martello sfiorando i 60 metri, Francesco Ropelato e Lorenzo Naidon (Quercia), Andrea Zanella, Pietro Pellegrini, Devid Caresani (Valle di Cembra), Gil Pintarelli (Running Team), Sofia Trettel (Quercia) vincitrice del premio Edo Benedetti, alla staffetta dell’Us Villazzano formata da Sofia Pizzato, Sofia Nichelatti, Federica Giacomoni, Sara Campolongo. Straordinaria la stagione 2021 di Sofia Pizzato (Us Villazzano) allenata da Giorgio Bertotti che nella categoria cadetti ha conquistato a Parma il titolo di campionessa italiana sugli 80 ostacoli, il primato italiano sugli 80 metri e quattro record trentini.

Tanta emozione nel ricordo del giudice Leo Guzzo e del premio in suo onore assegnato alla vice fiduciaria del GGG Maria Donadi. Il perginese Ezio Zappini ha ottenuto il premio giudice dell’anno insieme a Walter Casagranda. Riconoscimenti anche come volontari dell’anno al grande gruppo del Quercia di Rovereto per la perfetta organizzazione dei campionati assoluti.




261 visualizzazioni0 commenti
bottom of page