top of page

A lezione di diplomazia: successo per le conferenze “le Mappe di Gordio”



I relatori con la dirigente scolastica Tiziana Gulli




di GIUSEPPE FACCHINI


Una conclusione che potremmo definire trionfale quella del ciclo di conferenze “Le Mappe di Gordio. Viaggio itinerante nel mondo che cambia” promosso dal centro studi internazionali Il Nodo di Gordio in collaborazione con l’associazione Vox Populi e dedicato a favorire l’avvicinamento culturale degli abitanti dei Comuni dell’Alta Valsugana alle tematiche relative alla politica estera, alla geografia politica ed all’economia internazionale.


Sono stati infatti ben quattro gli incontri itineranti in soli tre giorni che hanno interessato altre aree del territorio dell’Alta Valsugana, dopo le serate di Pergine, Tenna, Calceranica e Caldonazzo.



Il primo incontro dei 4 si è svolto al Centro Congressi Pinè 2000 a Baselga di Piné sul tema “Ombre sull’Eurasia- Sguardi da Oriente” con relatori Gianni Bonini, senior fellow Il Nodo di Gordio, Michele Geraci, docente e già sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, Andrea Marcigliano, scrittore e saggista, Augusto Grandi, Direttore di ElectoMagazine, Andrea Liorsi, Contrammiraglio.

Lo stesso incontro è stato replicato il mattino successivo con un pubblico d’eccezione, particolarmente attento, gli studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto Superiore Marie Curie di Pergine guidato dalla Dirigente Tiziana Gulli.

Anche i territori più piccoli sono stati coinvolti dall’iniziativa come nel caso di Palù del Fersina che ha ospitato “Il turismo svetta con il PNRR, tradizione e innovazione per il turismo alpino” con relatori oltre a Marcigliano e Grandi, Mariano Allocco assessore di Elva e Presidente di Maira SpA e Pietro Fiocchi, europarlamentare.

La conclusione a Vattaro con il tema “Risiko, la vendetta della geografia”, con Marcigliano e Grandi insieme a Carlo Marsilli Ambasciatore.

Tutti gli incontri sono stati coordinati da Daniele Lazzeri, Chairman del think tank “Il Nodo di Gordio”, e trasmessi in diretta streaming (è possibile rivedere tutte le serate sui canali social del Nodo di Gordio).

I convegni, ospitati nelle sedi dei singoli Comuni del territorio, oltre che della Comunità di Valle, hanno avuto l’intento di creare un percorso comune di crescita per la cittadinanza di tutte le fasce di età. Attraverso un apparato cartografico dedicato, infatti, sono state fornite al pubblico presente nozioni storico-culturali, geografiche, economiche e religiose dei principali popoli e territori che appaiono quotidianamente sui mass media, al fine di consentire una più immediata comprensione dei fatti di attualità a livello internazionale.

Nella prossima stagione il progetto verrà ripresentato con ulteriori novità.


214 visualizzazioni0 commenti
bottom of page