A Levico Terme cerimonia in commemorazione dell'omicidio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa



Si è svolta a Levico Terme nel tardo pomeriggio di ieri venerdì 3 settembre, la commemorazione dell’anniversario dell’omicidio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, di sua moglie Emanuela Setti Carraro e dell’agente di scorta Domenico Russo, avvenuto a Palermo il 3 settembre 1982.

di GIUSEPPE FACCHINI

La commemorazione è stata organizzata dalla sezione di Levico-Caldonazzo dell’Associazione Nazionale Carabinieri, guidata da Remo Valentini. Presente una folta rappresentanza anche della sezione di Pergine guidata da Renato Galastri e tanti carabinieri.

In apertura la lettura da parte dell’affiliato Fraizingher della motivazioni del Conferimento della Medaglia d’oro al Generale Dalla Chiesa «Già strenuo combattente, quale altissimo Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, della criminalità organizzata, assumeva anche l’incarico, come Prefetto della Repubblica, di respingere la sfida lanciata allo Stato Democratico dalle organizzazioni mafiose, costituenti una gravissima minaccia per il Paese. Barbaramente trucidato in un vile e proditorio agguato, tesogli con efferata ferocia, sublimava con il proprio sacrificio una vita dedicata, con eccelso senso del dovere, al servizio delle Istituzioni, vittima dell’odio implacabile e della violenza di quanti voleva combattere». Dopo “Il silenzio” suonato alla tromba da Simone Francescatti e la preghiera del Carabiniere letta dal maresciallo Gianluca Trentin, è stata depositata una corona di fronte al monumento al Generale collocato nella piazza di Levico a lui dedicata. Il parroco di Levico don Ernesto Ferretti ha quindi benedetto la corona.

Il Presidente della sezione di Levico Remo Valentini ha rimarcato il valore e l’importanza della commemorazione del Generale Dalla Chiesa, ringraziando chi ha reso possibile l’intitolazione di una piazza alla sua figura.

Il Sindaco di Levico Gianni Beretta ha sottolineato l’importanza del lavoro di chi lotta contro la criminalità e per la giustizia ringraziando l’Arma dei Carabinieri.

Nella stessa serata di venerdì a Pergine al Parco della Pace, il Presidente della sezione Renato Galastri ha consegnato con una semplice ma efficace cerimonia le tessere a due nuovi aderenti all’associazione, Manuel Pegoretti e Francesca Osler, Comandante del Corpo Volontario Vigili del Fuoco di Vignola Falesina subentrata a Giorgio Brendolise. Presente anche l’ispettore dei Vigili del Fuoco del Distretto di Pergine Mauro Oberosler.











389 visualizzazioni0 commenti