top of page

Veronica Borzaga: la perginese prefinalista di Miss Italia


Veronica Borzaga (Foto G. Facchini/il Cinque)


di GIUSEPPE FACCHINI


Veronica, parlaci di te...

«Ho 18 anni, vivo a Pergine anche se trascorro le estati a Cavareno in Val di Non. Mi piace stare nel bosco immersa nella natura, andare in montagna, fare ferrate. Frequento l’ultimo anno dello Scientifico e poi vorrei fare Medicina.»

I tuoi hobby?

«Uscire con gli amici e la mia famiglia, leggere, ascoltare musica, ballare in discoteca. Fino all’anno scorso ho fatto atletica leggera a livello agonistico con il Gs Valsugana e ho praticato tantissimi sport: nuoto, danza, ginnastica artistica, palestra, arrampicata, judo, sci da discesa e da alpinismo. Ma amo tanto anche mangiare: mi piace tutto, ma il mio piatto preferito sarà sempre la pizza!»

Il tuo carattere, pregi e difetti?

«Sono solare, simpatica, estroversa. Mi piace fare amicizia con persone nuove, conoscere tante realtà, essere al centro dell’attenzione. Prendo tutto come una nuova esperienza con il sorriso, vedo il bello della vita e non mi arrendo mai. Quando mi pongo un obiettivo faccio di tutto per raggiungerlo. Sono però ritardataria, ci metto molto a prepararmi, voglio essere sempre perfetta.»


La tua famiglia?

«Ho un bellissimo rapporto con loro e tifano per me, soprattutto mia mamma e mia sorella Ilenia che ha due anni di meno. Siamo molto legate, usciamo tanto insieme.»

Come sei arrivata a Miss Italia?

«Nel 2020 partecipai come mascotte. Quest’anno mi ha contattato Sonia Leonardi per chiedermi se volessi partecipare in gara. Ho detto di sì con una mia amica. Una nuova esperienza, di cui sono molto contenta e che vivo come un gioco. Non mi aspettavo dei risultati così buoni.»


Il tuo rapporto con i social?

«Sono su Instagram ma non pubblico cose troppo personali, sto molto attenta all’uso dei social.»


I valori a cui tieni di più?

«L’amicizia, la solidarietà. Tengo molto agli animali e ad aiutarli se sono in difficoltà. Anche nel volontariato se posso fare qualcosa per loro, lo faccio.»


Il tuo rapporto con il Trentino?

«Mi piace tantissimo viverci. Belle le vacanze al mare, ma poi tornare a casa tra laghi e montagne, in autunno e in inverno a sciare, non ha paragoni.»

Cosa detesti?

«Le amicizie false, forzate e di convenienza. Le ingiustizie nel mondo del lavoro o della scuola.»









1.089 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page