Un rally di San Martino stregato per i piloti della Pintarally Motorsport



SAN MARTINO DI CASTROZZA San Martino complicato sia per gli organizzatori che per i piloti, vista la situazione Covid, ma la macchina organizzativa ha superato ogni ostacolo aiutata dal bellissimo tempo nel fine settimana della gara, con la logistica della competizione al cospetto delle famose Pale di San Martino che offrivano maestose immagini da cartolina.

Per i piloti della Scuderia Pintarally Motorsport la gara ha portato luci ed ombre. Soddisfazioni per alcuni e amarezze per altri.


Maurizio Capuzzo, navigato da Gabriele Morelli alla sua prima esperienza su quella vettura, ha dovuto arrendersi ancora prima di inizio gara per problemi alla centralina della sua Opel Adam Rs del Team Gigi Motorsport.

Già allo shake down la macchina borbottava faticando ad uscire dalle curve lente e, pur lavorando tutta la notte per tentare di trovare una soluzione, la rinuncia è stata inevitabile.

Anche Rino Lunelli, affiancato da Valentino Morelli, su Mini Cooper RS Plus ha dovuto abbandonare la gara già nei primi chilometri della prima p.s. Passo Manghen per problemi alla turbina.

Miglior fortuna invece per Fabio Farina in coppia con Luca Guglielmetti sulla personale Peugeot 208 R2B gestita dal team GF Racing. Ottima la prestazione di Fabio che vede il terzo scalino del podio di classe, togliendosi anche la soddisfazione di vincere per ben due volte la prova della Gobbera. Sempre in crescendo le sue prestazioni dopo gli ottimi risultati nelle precedenti gare nel Campionato Italiano Assoluto.

Devis Ravanelli, coadiuvato da Fabrizio Handel, alla sua prima esperienza sulla performante Renault Clio Super 1600 del Team Erreffe, si classifica al 4° posto di classe.

Una foratura sulla prova del Manghen che gli fa perdere quasi cinque minuti, gli toglie la soddisfazione del podio assicurato. Il Manghen gli è “ostile” visto che anche nelle passate edizione sempre in quella prova ha dovuto alzare bandiera bianca per problemi ai freni e un'altra per problemi di frizione.

Il locale Pierleonardo Bancher, navigato da Alessandro Gaio, sulla nuova Skoda Fabia R5 Evo si classifica 14° di classe, categoria impegnativa visto l’elenco con nomi illustri, ma soddisfatto per aver concluso senza un graffio questa strana edizione del rally trentino.

Un grande lavoro di squadra invece per gli otto componenti della Scuderia capitanati da Mauro Bettega nell’organizzare del parco assistenza e catering annesso.

Prima uscita della stagione per Dario Baruchelli su Porsche Cayman del Team Orlando, nella terza prova del campionato European Series GT4 , sul famoso tracciato del Nurburgring in Germania. Baruchelli si regala un sesto posto nella categoria AM in gara 1. In gara 2 purtroppo il ritiro causa una toccata con un altro concorrente quando era in lotta per le posizioni di vertice. Mentre Giuseppe Ghezzi sia in gara 1 che in gara 2 si classifica quinto sempre in AM portandosi così al quarto posto assoluto nel Campionato GT4 AM.

Prossimi appuntamenti, con Fabio Farina al Rally del Targa Florio mentre Andrea Scoz, Manuel Morocutti e i fratelli Nicola e Claudio Zucol allo Slalom Dimaro Folgarida.




37 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon