SP 31 del Manghen: ricostruito e aperto al transito il ponte sul Rio Piazzina



Dopo essere stato ricostruito, è stato aperto al transito oggi il ponte sul Rio Piazzina, sulla SP 31 del Manghen, nel comune di Castello - Molina di Fiemme. Dopo la prova di carico, effettuata con esito positivo nei giorni scorsi, si è ultimato il cantiere. Il ponte era stato spazzato via, nel corso della tempesta Vaia, dalla furia delle acque nella confluenza tra il Rio Piazzina ed il Rio Cadino. Il nuovo ponte è stato aperto al traffico veicolare garantendo il transito in sicurezza sulla SP 31 del Manghen.

Il nuovo ponte sostituisce il ponte Bailey provvisorio realizzato dopo l’evento metereologico che aveva una sola corsia di marcia. Il ponte Bailey resterà di proprietà della Provincia autonoma di Trento, in capo alla Protezione Civile, che lo potrà riutilizzare all'occorrenza.

Per agevolare l’immisione del Rio Piazzina nel Rio Cadino si è previsto di distanziare maggiormente le spalle del nuovo ponte rispetto alla situazione precedente in modo tale da ampliare l’alveo del Rio. Contestualmente sono stati realizzati degli interventi di sistemazione dell’alveo e delle sponde del Rio Piazzina, sempre con lo scopo di ottenere un miglioramento funzionale della confluenza con il Rio Cadino. Il nuovo ponte ha un impalcato a travata unica costituita da 5 travi in acciaio corten; la luce netta del ponte è di 20 metri, la larghezza complessiva è di a 10,4 metri.

La consegna dei lavori, con l’avvio del cantiere, era stata fatta il 25 settembre 2019.


Alcuni dati tecnico amministrativi:

direttore lavori

ing. Paolo Nicolussi Paolaz (Direttore Ufficio Strutture Stradali)

responsabile del procedimento

ing. Mario Monaco (Dirigente Servizio Opere Stradali e Ferroviarie)

coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione

ing. Elisa Sardagna

impresa aggiudicataria

Associazione temporanea fra le Imprese “COOPERATIVA LAGORAI” (capogruppo), di Borgo Valsugana (TN) e “FRAINER SILVANO SRL” (mandante), di Roncegno Terme (TN).

Importo lavori

Il costo complessivo del progetto era di 1.000.000 di euro, di cui 794.323,17 euro per lavori a base appalto (comprensivi di 769.767 euro per lavori soggetti a ribasso e 24.556,17 euro per oneri della sicurezza) ed euro 205.676,83 per somme a disposizione dell’amministrazione. L’importo del contratto era di 718.331,77 euro compresi gli oneri per la sicurezza.


108 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon