Servizi socioassistenziali e sociosanitari: linee guida per salute e sicurezza di utenti e operatori



Un sistema unitario di indicazioni operative per permettere l’erogazione in sicurezza dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari sul territorio. E’ quanto prevedono le apposite linee di indirizzo elaborate dal Dipartimento salute e politiche sociali della Provincia, in collaborazione con i sindacati, l’Azienda provinciale per i servizi sanitari, i servizi sociali delle Comunità di Valle e gli enti erogatori.


Il documento definisce le procedure sanitarie connesse all'erogazione dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari domiciliari, semiresidenziali e residenziali, in questa particolare fase dell’emergenza COVID-19 che vede la ripresa graduale di tutti i servizi. Numerosi sono i processi e le procedure da prendere in esame al fine di garantire il massimo livello di qualità degli interventi, compatibilmente con le esigenze di sanità pubblica e di sicurezza delle cure.


«L’emergenza in corso – evidenzia l’assessore alla salute Stefania Segnanarichiede di garantire servizi ed interventi che possano dare risposta ai bisogni primari per il benessere delle persone, supportando gli utenti, le famiglie e i caregiver nel superamento della fase critica e nell'adattamento alla nuova condizione. Ripristinare e mantenere la funzionalità dei servizi è un impegno strategico e una responsabilità nei confronti della comunità da parte del sistema integrato dei servizi, che assume particolare rilevanza nel corso dell’attuale fase della pandemia COVID-19. L’esperienza concreta e gli studi epidemiologici – precisa l’assessore – evidenziano la centralità della rigorosa osservanza delle misure di prevenzione del contagio, con particolare riferimento agli ambienti comunitari e alla fasce più vulnerabili, maggiormente esposte ai rischi connessi alla pandemia e alla ripresa di focolai epidemici. Pertanto, è cruciale promuovere le necessarie misure di protezione e sicurezza in modo omogeneo all'interno di tutti i servizi».


Per facilitare lo svolgimento dei diversi ruoli e delle azioni in capo agli attori del sistema dei servizi socio sanitari il documento intende fornire linee, orientamenti e procedure per fronteggiare le istanze della “fase 2”. La specificità è quella di definire metodi e strumenti di progettazione, funzionali al Piano di ripresa e alla configurazione dei contesti e dei processi di erogazione dei servizi in condizioni di sicurezza per gli utenti, gli operatori e la comunità.

Le linee di indirizzo seguiranno l’evoluzione della fase di emergenza e saranno monitorate nell'applicazione.




0 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon