top of page

Scol_Legami: cena senza cellulare a Dolomiti Hub





Cinque organizzazioni e Scuole in rete e Provincia di Belluno sostengono il progetto di Dolomiti Hub, indirizzato alle famiglie con figli che ceneranno insieme senza cellulare al centro culturale e bistrot fonzasino a partire da domenica 7 aprile. Sconto di 20 euro per gli aderenti ad uno dei cinque Enti che collaborano all’iniziativa.


Dolomiti Hub propone un progetto sociale ed educativo in cordata con molte organizzazioni. Uno sconto speciale per famiglie con figli che vogliono passare una serata senza usare dispositivi elettronici: chi riuscirà a resistere e a non usare smartphone o tablet per tutta la durata della cena, avrà uno sconto di 20 euro sul conto.

La Provincia di Belluno e cinque organizzazioni private, i soci della Cassa Rurale Valsugana e Tesino, i dipendenti di I.MA.P. S.r.l. (azienda leader nel settore della refrigerazione industriale e nell’estrusione di materie plastiche), i clienti selezionati da Assicurazioni Generali di Feltre e Ottica Liò e i soci di Spi CGIL potranno usufruire di questo benefit grazie ad alla cordata di imprese che credono e investono per una migliore qualità della vita. Il progetto è realizzato in collaborazione con la Provincia di Belluno e le Scuole in Rete, visto che il target della campagna sono i giovani e l’educazione all’uso più consapevole dei dispositivi elettronici è uno degli obiettivi in cui la scuola sta investendo.



La ‘disconnessione’ dai dispositivi è diventato un problema sociale che coinvolge tutti. Questo progetto innovativo e unico in Italia mostra l’interesse di soggetti molti diversi che si muovono insieme per dare un segnale di comunità educante a 360° investendoci pensieri e risorse per far sì che le nuove generazioni non stiano ‘incollate’ in modo negativo ai dispositivi elettronici in generale.

Scol_legàmi” nasce dalla volontà di passare tempo di qualità insieme ai propri cari - dichiara Debora Nicoletto, ideatrice di Dolomit Hub e del progetto. "Vogliamo incentivare la riscoperta di socialità senza tecnologie o filtri, il semplice piacere di passare tempo in compagnia. Le ricerche ormai sono note; si sta abusando dell’uso dei dispositivi elettronici e l’impatto è negativo su più fronti, sociale, psicologico, fisico, relazionale,... Nel 2023 Dolomiti Hub, in sinergia con la Cassa rurale Valsugana e Tesino, ha già realizzato degli incontri per genitori sulle varie tematiche legate all’adolescenza tra cui quella legata ai social. E’ nato anche uno SPAZIO ASCOLTO per genitori presso Dolomiti hub dove sono stati svolti degli incontri con esperti e dove è possibile incontrarsi tra genitori. A questo percorso si aggiunge ora “Scol_legàmi”.“È necessario ritornare ai Legami - prosegue Nicoletto - soprattutto tutelando i più giovani. Grazie al lavoro che le Scuole in Rete stanno svolgendo in campo educativo con le scuole e grazie alla sensibilità e alla lungimiranza delle organizzazioni coinvolte si è riusciti a realizzare un progetto che consente alle famiglie di mangiare insieme, di risparmiare grazie allo sconto messo a dimora dalle organizzazioni e stare senza cellulare. Sono mesi che stiamo lavorando per realizzare questo progetto. I preziosi partner, Cassa Rurale Valsugana e Tesino, I.MA.P., Assicurazione Generali, Ottica Liò, Spi CGIL e la Provincia di Belluno hanno creduto e investito in questo progetto diventando precursori di un modo di operare per la comunità su una tematica spigolosa quanto attuale. Queste sono le prime aziende che hanno realizzato un patto con l’impresa sociale Dolomiti Hub per realizzare davvero una comunità educante. Facciamo appello anche ad altre realtà pubbliche e private - conclude Debora Nicoletto - perchè possano allearsi in questo piccolo ma significativo progetto che cerca di prendersi cura del territorio con un’azione semplice e immediata, orientata al bene comune, che non ha precedenti a livello nazionale”.


Afferma Arnaldo Dandrea Presidente della Cassa Rurale Valsugana e Tesino: “per noi partecipare a questo progetto ha una triplice valenza. Anzitutto continuare il sostegno alla collaborazione già avviata con Spazio Ascolto presso Dolomiti Hub con questa nuova iniziativa, che ci consente di contribuire ad un momento educativo assieme ad altri soggetti del territorio che come noi hanno a cuore una educazione della relazione. Poi offrendo ai nostri Soci la possibilità di esser coinvolti direttamente, riconoscendo loro un ulteriore vantaggio ovvero i 20 euro del buono disponibile sulla carta e app inCooperazione. Infine, riuscire a sviluppare un ambiente di relazioni e messaggi positivi tra i partecipanti al momento importante del pasto. Credo che una buona pratica come questa sia utile a migliorare il clima e le abitudini delle nostre comunità".

















35 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page