PAT: confermati impegni per la cultura con artigiani e architetti


La recente approvazione del bilancio provinciale da parte della Giunta ha visto confermare lo stanziamento delle risorse destinate per contributi a favore della conservazione e del restauro del patrimonio culturale trentino nella stessa misura dello scorso anno, pari a 1.650.000 euro.


Le risorse saranno utilizzate per restaurare e restituire al pubblico dipinti, sculture, chiese e palazzi storici, anche attraverso le buone pratiche della manutenzione.

Sono stati, dunque, rispettati gli impegni assunti con l’Associazione Artigiani e con l’Ordine degli Architetti dall’assessore Mirko Bisesti, che ha in tal modo manifestato particolare attenzione, pur nella difficile congiuntura, per un settore che rappresenta un elemento fortemente connotativo dell’identità del territorio e della sua attrattività turistica e, allo stesso tempo, costituisce un campo d’azione significativo per molteplici professionalità e categorie economiche.

Questa disponibilità, infatti, permetterà all’ente pubblico di continuare a prendersi cura del patrimonio artistico e monumentale del Trentino e garantirà occasioni di lavoro a ditte specializzate e professionisti che da anni operano con passione e generale apprezzamento sul territorio, a favore della conservazione delle espressioni artistiche, storiche e monumentali e nell’interesse della collettività.

La scelta della Giunta testimonia la consapevolezza che il patrimonio culturale, a maggior ragione in questa fase di crisi, rappresenta un punto di riferimento collettivo imprescindibile, in grado di rafforzare il senso di appartenenza a una comunità e di farci innalzare lo sguardo oltre le difficoltà del presente verso orizzonti costruttivi.

11 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon