Il Pulcino d'Oro di Levico Terme slitta da giugno a fine estate



Il VI Torneo Internazionale Pulcino d’Oro, previsto inizialmente da giovedì 18 giugno a domenica 21 giugno, verrà disputato a fine agosto o nella prima settimana di settembre.



LEVICO TERME – Alla luce della situazione e delle disposizioni governative il Comitato Organizzatore – per dare comunque l’opportunità ai bambini nati nel 2009, oltre ai 2010, di non perdersi l’edizione 2020 – ha individuato due date: l’ultima settimana di agosto (giovedì 27 – domenica 31) e la prima settimana di settembre (giovedì 3 – domenica 6).

Il Pulcino d’Oro non ha mai smesso di lavorare nemmeno in queste settimane, per dare continuità al suo Progetto, legato allo sport, ai bambini e alla solidarietà.


«Confesso che, appena scoppiata la pandemia, abbiamo subito iniziato a lavorare per valutare nuove strategie per far sì che il Torneo si disputasse – spiega Sandro Beretta fondatore del Pulcino d’Oro insieme a Renzo Merlino -. Alla luce di tanti eventi cancellati, resistiamo nella speranza di esserci anche quest’anno, valutando tutte le opzioni possibili. Questa manifestazione, che negli anni si è trasformata in un Progetto che coinvolge una comunità intera, è stata pensata come una grande festa di sport, calcio giovanile. Con tutto lo staff abbiamo cercato di muoverci in anticipo per non farci cogliere impreparati. Stiamo lavorando intensamente per far sì che i bambini nati del 2009 non saltino un evento che regala emozioni e interesse in tutta Italia. Non solo, perché, partiti con il secondo Torneo del Pulcino d’Oro a Leeds, ci aspettava il primo Torneo in Germania, oltre a otto tappe in tutta Italia».


Quest’anno, dopo la presentazione della sesta edizione alla Gazzetta dello Sport con il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio Roberto Mancini, ambasciatore di Unicef e testimonial del VI Torneo Internazionale Pulcino d’Oro, la kermesse trentina aveva visto Leeds United, Arsenal e Nottingham Forest guadagnarsi il pass per arrivare in Valsugana per l’atto finale, ma sul più bello tutto si è dovuto bloccare.



«Non è stato facile giungere a questa scelta – conclude Sandro Beretta - Abbiamo deciso di spostare tutto e di non annullare l’evento, innanzitutto perché la salute dei bambini, dei volontari e del pubblico è la nostra priorità. Il nostro evento ha dei princìpi ben radicati e si fonda su tre parole chiave come Sport-Bambini-Solidarietà. Noi in questi mesi proveremo a lavorare nel miglior modo possibile per regalare a tutti una ripartenza, con un evento che sia all’altezza delle precedenti edizioni».


A breve, ed in tempo utile per tutti i desiderosi di partecipare al Pulcino d’Oro in Valsugana, in Trentino, il Comitato Organizzatore definirà quale delle due date scegliere, conformemente alle disposizioni legislative che verranno emanate.

80 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon