Il coro Castel Pergine ad Amstetten 50 anni dopo




di GIUSEPPE FACCHINI


Un viaggio nei ricordi è quello che ha compiuto il Coro Castel Pergine da venerdì a domenica scorsi ad Amstetten, in Austria, ricordando la prima trasferta che il sodalizio perginese compì nel 1970 nella cittadina austriaca gemellata.


La comitiva era guidata dal sindaco Roberto Oss Emer e da Paola Casapiccola, presidente del comitato di gemellaggio perginese, oltre che da Massimo Biasi, presidente del coro.

In terra austriaca invece i perginesi sono stati accolti da Steliana Urban, presidente del comitato Amstetten-Pergine.

Il coro si è dapprima esibito, sabato sera, al teatro Johann Pölz-Halle di Amstetten, in un applauditissimo concerto per l’inaugurazione della sessantaseiesima edizione delle settimane culturali, e poi, domenica mattina, ha solennizzato la messa nella chiesa parrocchiale di Öhling, nei pressi di Amstetten.


Il concerto serale è stato anche l’occasione per premiare tre coristi che, nel 1970, erano presenti al primo concerto, Marco Oss Emer, Claudio Tomaselli e Gino Froner, con un cesto di prodotti tipici della zona consegnati dal sindaco di Amstetten, Christian Haberhauser.

Se le condizioni lo permetteranno, la corale di Amstetten resitituirà la visita agli amici perginesi nel settembre 2022, in occasione della rassegna “Che bel cantar” alla sagra di Pergine.

Come rimarcato nel recente spettacolo teatrale “La divisa dei todeschi” di Massimo Lazzeri, il gemellaggio con Amstetten (formalizzato ufficialmente nel 1978) si deve tra gli altri a Norj Tait, perginese che durante la seconda guerra mondiale, per la sua conoscenza del tedesco, fu incaricata dal Comune di tenere i contatti con il comando tedesco di stanza a Pergine (dopo l’8 settembre 1943 aiutò molti soldati a nascondersi per evitare la cattura da parte dei nazisti): nonostante questo, non veniva vista di buon occhio per la collaborazione che ebbe con il comando e decise quindi di emigrare ad Amstetten, dove si sposò ed insegnò italiano.

Fu proprio Norj, scomparsa nel 2004 (le sue ceneri riposano a Pergine), a dare inizio a questa lunga amicizia che ancora oggi è viva e prosegue.






177 visualizzazioni0 commenti