Fugatti incontra il sindaco di Telve Degaudenz: marciapiede verso Borgo, si apre il confronto


Il presidente Maurizio Fugatti con il sindaco di Telve Matteo Degaudenz

La realizzazione di un marciapiede completo di pista ciclabile sulla strada provinciale 110 che collega Telve a Borgo Valsugana, per mettere in sicurezza i tanti pedoni e ciclisti che percorrono il tratto anche in orario serale. È questa la priorità numero uno per il Comune di Telve illustrata dal sindaco Matteo Degaudenz al presidente della Provincia Maurizio Fugatti, nel recente incontro nella sede di piazza Dante in cui si è parlato anche dell’incrocio nella parte alta dell’abitato, di Casa Sartorelli e del restauro di Castellalto. Interventi di primaria importanza per l’amministrazione della Bassa Valsugana, sulle quali Fugatti ha sottolineato la disponibilità della Provincia a proseguire il confronto. Anche attraverso approfondimenti di natura tecnico-finanziaria per i due progetti di natura viabilistica. “Il dialogo sulle priorità per la comunità di Telve è in corso - questo il suo messaggio -. In generale la Provincia è un interlocutore attento delle amministrazioni comunali per gli interventi che servono a dare risposte efficaci ai bisogni dei territori”.


Riguardo a quella che è la principale priorità evidenziata dal Comune di Telve, ovvero il marciapiede, e a seguire l’incrocio - entrambi situati su arterie di competenza provinciale -, la Provincia stessa è disponibile “ad effettuare uno studio di massima - così Fugatti - per capire meglio l’impatto economico e finanziario delle possibili soluzioni. Una volta stabilito un ordine di grandezza - ha aggiunto il presidente -, potremo tenere in considerazione queste priorità e se in futuro dovessimo avere la disponibilità finanziaria adeguata per uno o due interventi, valuteremo come procedere”.

L’incontro, a cui hanno partecipato l’assessore comunale a lavori pubblici, urbanistica e turismo, Lorenzo Micheletti, e Giovanni Gardelli, dirigente del coordinamento enti locali della Provincia, è stata l’occasione per scendere ancora più nei dettagli delle priorità per l’abitato della Bassa Valsugana. “Il marciapiede tra Telve e Borgo, per una lunghezza di circa 700 metri - hanno detto sindaco e assessore - è senza dubbio l’intervento più richiesto dai nostri concittadini, perché il tratto interessato rappresenta un collegamento molto utilizzato tra i due abitati, ma che con il buio e specie d’inverno risulta molto pericoloso. Una sede protetta per pedoni e ciclisti sarebbe dunque molto apprezzata dalle popolazioni sia di Telve che di Borgo”.

A seguire gli amministratori hanno posto l’attenzione su Casa Sartorelli, il grande edificio di proprietà comunale che si affaccia su Piazza Maggiore. “L’edificio versa in condizioni precarie e una soluzione è necessaria” ha aggiunto Degaudenz.

Circa l’incrocio situato nella parte alta dell’abitato, tra la strada provinciale 31 del passo Manghen e la comunale “Viale Castellalto”, il Comune ha evidenziato due ordini di problematiche, di natura viabilistica e idrogeologica durante gli episodi di maltempo.

Infine, la quarta priorità è il proseguimento della ristrutturazione del complesso medievale di Castellalto, già interessato dai due lotti di restauro conclusi. Si tratta di un sito su cui l’amministrazione comunale punta per uno sviluppo in chiave turistica e culturale del proprio territorio. Anche in questo caso è stata data disponibilità ad proseguire il confronto.



519 visualizzazioni0 commenti