Ecco cosa chiedono Roberto Paccher e gli altri Presidenti delle Regioni speciali al Ministro Boccia


Il Presidente del Consiglio Regionale Roberto Paccher in ufficio a Bolzano

Il Tavolo dei Presidenti dei Consigli regionali delle Regioni a Statuto speciali, coordinato da Roberto Paccher, chiede un incontro al Ministro per gli Affari Regionali per chiedere un incontro per rivedere la questione finanziaria a fronte dell’emergenza Covid-19. A dicembre un convegno in collaborazione con l’Università di Trento in occasione dei 50 anni delle Regioni ordinarie...


Rinegoziare gli accordi finanziari già stipulati prima dell’emergenza Covid e la sospendere per due anni gli obblighi a carico delle Speciali relativi al concorso finanziario al conseguimento degli obiettivi di perequazione e di solidarietà e, di conseguenza, alla sostenibilità del debito pubblico. E’ questo quanto chiedono i Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni a Statuto Speciale, guidati da Roberto Paccher, che si sono trovati oggi in videoconferenza: “Le Regioni a Statuto speciale – spiega il Presidente del Consiglio regionale, Roberto Paccher, che ha riunito il tavolo di coordinamento delle Speciali in seno alla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative italiane – sono state penalizzate nella ripartizione dei fondi messi in campo per affrontare le difficoltà che l’emergenza sanitaria ci pone davanti. Quanto stanziato dal Governo è insufficiente e non tiene assolutamente conto delle peculiarità delle Regioni a Statuto Autonomo, che hanno competenze - e quindi spese diverse dalle altre realtà. Per questo, insieme ai Presidenti delle Assemblee delle Regioni e delle Province Autonome chiediamo al Ministro Boccia un incontro, affinché possa ascoltare anche la nostra voce e possa porre rimedio ad una situazione che rischia di mettere in difficoltà proprio quelle regioni che hanno saputo meglio affrontare l’emergenza e che, in molti casi, nel tempo si sono dimostrate le più virtuose».


Il documento, che ora sarà trasmesso al Ministro Boccia, è stato approvato all’unanimità dai presenti in videoconferenza: oltre al Presidente del Consiglio regionale del Trentino-Alto Adige, Roberto Paccher, il Presidente del Friuli Venezia Giulia, Piero Mario Zanin; il Presidente del Consiglio provinciale della Provincia Autonoma di Trento, Walter Kaswalder; il Presidente del Consiglio regionale della Sardegna, Michele Pais e dal Presidente dell’assemblea parlamentare siciliana, Gianfranco Miccichè, che ha fatto pervenire una nota in merito.

Su mandato dell’Assemblea Plenaria dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province Autonome, il Trentino-Alto Adige, in collaborazione con l’Università di Trento, organizzerà inoltre un convegno in occasione dei 50 anni delle Regioni Ordinarie, che si terrà a Roma o a Trento nel mese di dicembre 2020.



0 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon