Covid: oggi una (prevista) flessione dei dati, ma l'Alto Adige diventa tutto "zona rossa"



TRENTO Come ormai d'abitudine, nel week-end i numeri del Coronavirus risultano in calo, prima di tutto perché è inferiore il numero dei tamponi effettuati. Nel bollettino di oggi vengono comunque riportati 32.616 nuovi casi di positività (circa 7 mila in meno rispetto a ieri) con 331 (anche queste in calo di 94 unità rispetto al dato di sabato). Le buone notizie, se così si può dire, finiscono qui, perché l'Alto Adige diventa interamente "zona rossa", mentre molti ospedali italiani fanno sapere di essere ormai arrivati al collasso.

In provincia di Trento è una domenica che fa registrare una lieve flessione nella curva dei contagi da Sars-Cov-2. Oggi il rapporto dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari parla infatti di 182 nuovi positivi (113 dei quali individuati da screening) ed anche sul fronte dei decessi si scende a 1 caso dopo che per alcuni giorni consecutivi i lutti erano nell’ordine di 5 al giorno. Segnali positivi, ma non tali da far abbassare la guardia secondo le autorità sanitarie, che fanno notare come il registro dei ricoveri continui invece ad aumentare: nel rapporto si indicano 275 pazienti in tutto, di cui 20 si trovano in rianimazione (2 in più rispetto a ieri).

Continua a preoccupare anche l’incidenza del contagio fra la popolazione anziana: sono 69 i casi positivi fra gli over 70 pertanto si rinnova l’appello ad osservare le misure del distanziamento e dell’uso delle mascherine assieme al lavaggio frequente delle mani. Nelle stesse RSA l’attenzione è come sempre alta: il rapporto oggi indica 26 nuovi casi tra ospiti e operatori, di cui 15 asintomatici

Ci sono poi altri 7 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare su cui si sta indagando, ed è probabile che si debba procedere con l’isolamento delle rispettive classi (ieri quelle in quarantena erano 294).

Sono stati 1.888 i tamponi analizzati ieri: 1.133 dal Laboratorio di Microbiologia dell’Ospedale Santa Chiara e altri 755 in quello della Fem. Dall’inizio della pandemia siamo ormai a 308.944 test molecolari effettuati.

Un ultimo dato riguarda infine i guariti: nel rapporto oggi ne vengono indicati altri 46, per un totale di 7.575 casi che sono stati risolti con successo dall’inizio dell’emergenza.



44 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon