“Costituzione e ricostruzione”: oggi a Pieve Tesino la Lectio degasperiana di Marta Cartabia



Anche nel 2020, nonostante la pandemia e le relative limitazioni, la Fondazione Trentina Alcide De Gasperi non ha rinunciato alla tradizionale Lectio degasperiana, che ha visto la partecipazione di 200 persone, il numero massimo consentito dal contingentamento dei posti dovuto all’emergenza sanitaria.


L’evento vuole onorare la memoria di Alcide De Gasperi nei giorni dell'anniversario della sua morte e dal 2004 si svolge ogni anno a Pieve Tesino, paese natale dello statista.

Dopo sedici edizioni della Lectio, che hanno visto la presenza di storici, giuristi, giornalisti, studiosi e uomini politici di vario orientamento, l’appuntamento di oggi cade in un anno di svolta per il mondo, colpito da un’emergenza che non ha fatto altro che rendere ancora più vive le contraddizioni economiche e sociali del pianeta. Da più parti si è costruita un’analogia tra la ricostruzione post bellica e le difficoltà che incontreranno le società democratiche nel riprendere il percorso di crescita e di innovazione dopo la pandemia.

Il tema scelto dalla Presidente della Corte costituzionale per la sua relazione, “Costituzione e ricostruzione”, è quindi particolarmente attuale e ricco di spunti.

La prof.ssa Marta Cartabia, accompagnata dal marito, è arrivata oggi pomeriggio a Pieve Tesino dove è stata accolta dal Presidente della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi Giuseppe Tognon e dalla Sindaca di Pieve Carola Gioseffi. Dopo aver visitato il Museo Casa De Gasperi, realizzato nell’edificio che diede i natali allo statista, ha fatto il suo ingresso nella palestra del centro polifunzionale del paese dove si è tenuta la Lectio degasperiana allietata dalle canzoni del coro Valsella di Borgo Valsugana.

Numerosi gli ospiti intervenuti a Pieve Tesino: fra questi il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, il vicepresidente Mario Tonina, la Giudice costituzionale Daria de Pretis, il vescovo mons. Lauro Tisi, la figlia di Alcide De Gasperi, Paola De Gasperi (accompagnata da nipoti e famigliari), la Vice Prefetto aggiunto Consuelo Cosco (in rappresentanza del Commissario del Governo Sandro Lombardi), il Vicario del Questore di Trento Luigi di Ruscio (in rappresentanza del Questore Claudio Cracovia).

All’evento hanno preso parte anche i deputati Graziano Delrio, Anna Lisa Baroni, Martina Loss e Emanuela Rossini, il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder, i consiglieri provinciali Sara Ferrari, Paolo Ghezzi, Alessandro Savoi, Giorgio Tonini, gli ex presidenti della Provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai e Mario Malossini.

In platea anche numerosi sindaci del Trentino e alcuni candidati sindaco alle prossime elezioni.

Fra gli altri ospiti intervenuti c’erano i componenti del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Fulvio Cortese e Fausta Slanzi e gli ex parlamentari Marco Boato, Pierluigi Castagnetti, Laura Froner, Lucia Fronza Crepaz, Renzo Gubert, Luigi Olivieri, Aldo Degaudenz.

Hanno infine partecipato anche il Presidente del Consorzio dei Comuni trentini Paride Gianmoena, il Presidente della Comunità Valsugana e Tesino Attilio Pedenzini, il Presidente dell’Ordine degli avvocati di Trento Michele Russolo.


111 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon