Commedia illuminista sul matrimonio fronte e retro



BORGO VALSUGANA – Nella Francia dell’Illuminismo, Monsieur Batteux e il Marchese Parraunet sono due appassionati filosofi che si trovano ad argomentare sugli aspetti del matrimonio e il suo contrario. Ogni loro teoria viene mandata all’aria dalle figure femminili che si abbattono come cataclismi su quello che vorrebbe essere un tranquillo pomeriggio: la moglie risoluta nel voler redimere il marito libertino, la figlioletta adolescente che avanza con impeto negli inesplorati territori dell’amore, la giovane amica che l’amore invece lo provoca e un’affascinante profittatrice che fa della seduzione un’affilata arma.

Ecco che, in un susseguirsi di imprevedibili situazioni e serrati colpi di scena, l’essere del filosofo viene fagocitato, raggirato e continuamente distolto dalle seduzioni e dall’ordine di famiglia, solleticando intelligenza e sensualità in un fitto sragionare in punta di logica, in altalenanti pensieri sulla famiglia, la fedeltà, la gelosia, il desiderio e la virtù, nonché sulla necessità di conciliare le ragioni della felicità individuale con la morale corrente e i paradossi della società. Il testo nasce da una libera ispirazione indotta dalla lettura de “Le libertìn” di Schmìtt e da una vasta ricerca sulla produzione filosofica e intellettuale, dagli antichi ai nostri giorni, sul tema del matrimonio e della coppia. Ai personaggi il compito di portare in scena vari punti di vista e pensieri che si contraddicono e completano, lasciando allo spettatore la libertà di trarre le proprie conclusioni. Una commedia originale e brillante, ricchissima di spunti e riflessioni, trasmessi con simpatia e umorismo.

BORGO VALS. – Teatro centro scolastico, giovedì 5 marzo, 20.45

2 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon