Andrea Castelli: «Dall'Iliade sono finito nell'Odissea»



«Non poter vedere la mia piccola Vittoria che cresce mi tormenta. Per passare il tempo cucino e mi tengo in forma e poi ho ordinato i miei libri già due o tre volte. Non so a quale futuro andremo incontro, perché purtroppo l’umanità non è destinata ad imparare dalla propria storia. Per quanto mi riguarda so che le cose più semplici, che prima davo per scontate, assumeranno una bellezza incomparabile»



Andrea Castelli, cosa fai durante queste giornate di necessaria clausura?

«Di tutto. Ho ordinato i miei libri già due o tre volte, e ancora non ho finito: prima in ordine alfabetico per titolo, poi per autore… ma non mi piaceva, allora per genere… ma nemmeno quello mi soddisfaceva… per casa editrice? Per colore? Per misura? Spolverarli e basta è stata la soluzione finale. Poi fare...


LEGGI L'INTERVISTA INTEGRALE DI

PAOLO CHIESA AD ANDREA CASTELLI

SU IL CINQUE EXTRA DI MAGGIO

CLICCA QUI PER SFOGLIARE IL GIORNALE






75 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon