Covid-19: dopo giornate difficili, quello odierno è un buon bollettino


È un rapporto dove fortunatamente non si registra alcun decesso quello presentato oggi dall’azienda provinciale per i servizi sanitari, mentre i contagi restano sotto la soglia dei 200. Le vaccinazioni intanto sono arrivate a 82.676 di cui 28.978 seconde dosi. Diminuisce ulteriormente la pressione negli ospedali che al momento registrano 248 pazienti covid, di cui 45 in rianimazione (2 in meno rispetto a ieri)..

Nel dettaglio, sono 61 i nuovi casi risultati positivi al molecolare ai quali si affiancano altri 116 positivi all’antigenico.

I molecolari hanno inoltre confermato la positività di 64 persone il cui contagio era stato individuato nei giorni scorsi dai test rapidi.

Tra i nuovi positivi, gli asintomatici sono 69, curati a domicilio come i 102 pauci sintomatici rilevati oggi.

Fra i giovanissimi ci sono 28 ulteriori casi (3 hanno tra 0-2 anni, 3 tra 3-5 anni, 5 tra 6-10 anni, 6 tra 11-13 anni e 11 tra 14-19 anni) mentre sono più numerosi quelli individuati fra gli ultra settantenni (16 nella fascia 60-69 anni, 17 tra 70-79 anni e 10 di 80 e più anni).

Le dimissioni dall’ospedale ieri sono state 22; i nuovi ingressi invece si sono fermati a 15. Aumentano inoltre di altre 212 unità le guarigioni che dall’inizio pandemia risultano essere dunque 35.486. Oltre 2.800 i tamponi: quelli molecolari sono stati 1.350 (928 analizzati dal Laboratorio di Microbiologia dell’Ospedale Santa Chiara di Trento ed altri 422 alla Fem). È pari a 1.491 invece il numero dei tamponi antigenici notificati all’Azienda sanitaria.Un ultimo dato relativo ai vaccini riguarda la fascia degli ultra 80enni con 38.925 dosi finora somministrate; quelle della fascia 70-79 anni invece sono state finora 7.244.


142 visualizzazioni0 commenti