C'è un gioiello mineralogico a Sant’Orsola Terme: il Museo Pietra Viva dei gemelli Pallaoro



Il Museo Pietra Viva, situato in una struttura di interesse storico-culturale del Comune di Sant’Orsola, è un viaggio guidato da parte di Mario Pallaoro alla scoperta del magico mondo dei minerali.

di GIOVANNI FACCHINI


Mario Pallaoro, gestore, guida e curatore del Museo, è molto conosciuto nel panorama mineralogico e coltiva la passione per i minerali sin dalla giovinezza. L’assortimento del Museo Pietra Viva è in continua evoluzione, grazie anche a donazioni private e recenti scoperte.

La struttura prevede una sezione espositiva dedicata ai minerali, alla storia delle rocce e luoghi emblematici che ricostruiscono, ad esempio, la più grande cavità naturale nella roccia rivestita di cristalli rinvenuta nelle Alpi dai gemelli Mario e Lino Pallaoro.

All’interno troviamo anche un percorso dedicato alla storia della Valle del Fersina con spunti su pratiche ed usanze tipiche del territorio e arredi, quali, ad esempio, mobili, libri, stufe, un tornio e utensili vari.

Nella struttura è presente anche la storica stanza del Sindaco, colorata in modo naturale con l’ocra e con affreschi che ritraggono alcuni monumenti caratteristici della nostra penisola.

A completare l’offerta, un'area esterna adibita sia a laboratorio per bambini in cui cercare i minerali presenti nell’acqua, sia come collegamento verso il Sentiero degli Gnomi che conduce al labirinto vegetale e all'area picnic.

I visitatori appartengono a categorie variegate: in primavera sono principalmente scolaresche, mentre nel corso dell’estate è meta dei turisti che soggiornano presso le baite ed i laghi di Levico e Caldonazzo, oltre ai numerosi compleanni organizzati nell’ampia sala didattica. Particolarmente gradite dai turisti sono le audioguide disponibili in quattro lingue. Il Museo fa parte del circuito Family, Guest Card ed Euregio.

Nel corso del 2020, a causa delle forti restrizioni per il Covid, la struttura ha subito una flessione di circa il 60% dei visitatori rispetto all’anno precedente, nel quale si erano raggiunti circa 7000 ingressi.

Il Museo Pietra Viva ha aperto virtualmente le porte tramite il canale Youtube e la relativa pagina Facebook, su cui sono pubblicati numerosi video realizzati da Pallaoro.


323 visualizzazioni0 commenti