A Strigno arrivano "I Venerdì del Nazionale" promossi dall'Associazione Mondinsieme



L’Associazione Mondinsieme, tramite l’iniziativa “I venerdì del Nazionale”, intende proporre alcuni elementi di riflessione utili per un confronto pubblico su temi d’attualità.


Gli incontri, che si svolgeranno venerdì 3, 10 e 17 settembre a partire dalle ore 20.30, avranno luogo presso la sala cinema dell’Albergo Nazionale di Strigno. In questo particolare momento storico, l'associazione è lieta di poter organizzare queste iniziative in presenza, nel pieno rispetto delle normative legate al contrasto del Covid 19.

I relatori sono tecnici che trattano questi temi nel loro agire quotidiano e, grazie al loro intervento, forniranno possibili proposte per il futuro del territorio, in questo modo alcune tematiche d'attualità potranno avere soluzioni definitive e concrete, tecniche nella misura in cui, appunto, non sono soluzioni teoriche da manuale.

Si rifletterà sul futuro dei territori di montagna, affrontando in particolare tre tematiche: le strategie europee per lo sviluppo delle zone alpine, la mobilità ferroviaria e la mobilità alternativa.

Venerdì 3 interverrà l’europarlamentare Herbert Dorfmann, particolarmente attento nelle sedi istituzionali alla difesa e allo sviluppo delle economie montane. Negli ultimi mesi, l’opinione pubblica europea ha discusso molto in merito al NextGenerationEU, il piano temporaneo pensato dopo la pandemia di COVID-19 per stimolare la ripresa: l’Unione Europea ha stanziato infatti ben 2.018 miliardi di euro per un futuro più ecologico, digitale e resiliente. Il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) si inserisce proprio in questo contesto e, tramite l'incontro con l'europarlamentare, si intende analizzare le ricadute di questi provvedimenti sui territori montani.

Venerdì 10 l’ing. Alberto Baccega, noto esperto e appassionato di "strade ferrate", illustrerà alcune possibili proposte concrete di ammodernamento e di miglioramento della ferrovia in Valsugana in modo da rendere una linea davvero competitiva e al passo con i tempi. L'intenzione è quella di fornire una proposta concreta e definitiva di sviluppo della linea ferrata della Valsugana.

La rassegna si chiuderà venerdì 17 grazie agli interventi di Paolo Delzanno (Dolomitech) e di Walter Huber (H2 South Tyrol), i quali sono tra i principali esperti a livello europeo nell'ambito della mobilità ad idrogeno. Entrambi hanno già avuto modo di realizzare progetti concreti sui territori di montagna, sfruttando la produzione elettrica locale. In questa occasione sarà possibile approfondire i vantaggi e le criticità delle mobilità alternative.

Considerata l'importanza delle tematiche proposte e dei relatori, la popolazione è invitata a partecipare e a sottoporre quesiti e curiosità ai relatori per favorire la nascita di un dibattito pubblico rispetto ai temi in calendario.



264 visualizzazioni0 commenti