top of page

Val Canali. Accedere al Castel Pietra sarà agevole e sicuro






Si tratta di uno dei primi interventi che l’amministrazione ha deciso di fare per riqualificare l’intera area immersa nel verde della Val Canali, dove prossimamente passerà il nuovo percorso ciclopedonale che collegherà la zona con il fondovalle. Sarà inoltre sistemato il parcheggio presente sul bivio che va verso passo Cereda.

La giunta comunale ha recentemente approvato il progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione della via di accesso al Castel Pietra, come redatto dall’architetto Fabrizio Ciresa, dall’ingegner Ferdinando Orler per la parte strutturale e dall’architetto Marco Toffol per la parte sicurezza.




La spesa complessiva prevista - 437.306 euro - sarà completamente finanziata dal Ministero per i Beni e le attività culturali nell’ambito dei Piccoli musei in rete del Primiero, fondo in parte già utilizzato per contribuire alla realizzazione del percorso espositivo P-Qui al Palazzo delle Miniere di Pieve.

I lavori sono in fase di affidamento e cominceranno entro la fine dell’autunno.

Il Castel Pietra è un patrimonio storico-culturale della nostra comunità ed è giusto che tutti possano goderne - spiega il sindaco Daniele Depaoli - Per questo motivo la scelta dell’amministrazione comunale è di renderlo accessibile a tutti, in coerenza con la futura realizzazione della ciclopedonale da Tonadico alla val Canali che passerà proprio ai piedi del sasso sul quale si erge il castello. Tra le diverse modalità che abbiamo proposto per tipologia e posizionamento del nuovo accesso la Soprintendenza per i beni culturali della Provincia di Trento ci ha dato una sola opzione, quella che poi è stata scelta. Ci rendiamo conto che il nuovo accesso al castello va ad interferire con tre delle vie di arrampicata presenti in loco: ne abbiamo parlato anche con le Guide alpine, ma era l’unica strada possibile per mettere in sicurezza l’accesso. Mi auguro che la zona rimanga un’area di pregio per gli arrampicatori, così come per tutti coloro che decideranno di visitare il castello dopo la riqualificazione dell’area”.

Una volta sistemato l’accesso al castello il passo successivo sarà quello di riqualificare dal punto di vista ambientale l’area. Sono previste la pulizia interna ed esterna dei ruderi del castello, rimuovendo la vegetazione che negli anni è cresciuta incontrollata. Sarà così permesso ai visitatori di potersi muovere liberamente all’interno dell’edificio e osservare dall’alto il territorio comunale.

Si punterà poi a sviluppare un percorso museale con degli allestimenti che raccontino la storia del castello ai visitatori.

Da tempo il Comune sta ragionando in un’ottica di promozione e valorizzazione storico-culturale del Castel Pietra per cercare di ideare progetti ed iniziative con protagonista la fortezza, in collaborazione con il Comitato Storico-Rievocativo di Primiero.




108 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page