Trentino: sospese vaccinazioni personale scolastico e forze dell'ordine, priorità anziani e fragili


Massima priorità agli anziani e alle persone fragili. In linea con quanto definito dall'ordinanza del Commissario Figliuolo del 9 aprile anche il Trentino ha deciso di sospendere le vaccinazioni per il personale scolastico e le forze dell’ordine. Sono quindi state sospese le nuove prenotazioni e sono state annullate tutte le prime dosi prenotate da mercoledì 14 aprile. Chi ha già ricevuto una prima somministrazione potrà in ogni caso completare il ciclo vaccinale con lo stesso vaccino.


Con la sospensione delle vaccinazioni del personale scolastico e delle forze dell’ordine si potrà quindi accelerare con le somministrazioni agli anziani e ai soggetti con elevata fragilità. Su questo fronte c'è un'altra novità, che permetterà anch’essa di imprimere una marcia in più al piano vaccinale: tutte le seconde dosi di Pfizer e Moderna verranno ricalendarizzate da 3 a 6 settimane. Anche in questo caso il Trentino recepisce un parere di Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco, sull'opportunità di posticipare la data delle seconde dosi.

Così facendo si amplia la platea dei beneficiari della prima dose e si anticipano di alcune settimane le coperture. Tutto ciò a vantaggio del numero dei ricoveri e delle terapie intensive. La seconda dose sarà posticipata per tutti – anche per chi ha già fatto la prima dose – a partire dai richiami previsti per giovedì 15 aprile.

Tutti gli interessati dagli annullamenti della prenotazione (personale scolastico e forze dell'ordine) e dagli spostamenti della seconda dose (anziani e fragili) saranno avvisati via sms.


Per il secondo giorno consecutivo il bollettino dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari non riporta alcun decesso a causa del Covid-19 in Trentino.

Anche i nuovi contagi sono ridotti: 24 in tutto su un totale di 534 tamponi analizzati (fra molecolari e antigenici) cifra che rispecchia la flessione dell’attività di laboratorio nelle giornate domenicali. E proseguono anche le vaccinazioni che questa mattina hanno superato le 120.000 somministrazioni.

Ma ecco i dettagli.

Su 370 molecolari (tutti analizzati all’Ospedale Santa Chiara) sono stati individuati 16 nuovi casi positivi ed è analoga anche la cifra che attesta quanti positivi al rapido sono stati confermati ieri dal molecolare. I test rapidi notificati all’azienda sanitaria sono 164 ed i positivi emersi sono 8.

Dei nuovi positivi 11 sono asintomatici ed altri 11 pauci sintomatici: tutti sono seguiti a domicilio.

Ci sono 2 casi fra ragazzi (età 14-19 anni) mentre fra le classi più mature troviamo 3 nuovi contagi in fascia 60-69 anni e 2 tra 70-79 anni.




275 visualizzazioni0 commenti