Transizione 4.0: opportunità per le imprese e case history aziendali nel seminario di Confindustria


Secondo una stima di PWC, le aziende che investono nel digitale mostrano nel medio e lungo termine una riduzione dei costi e un aumento dei guadagni cumulativo nell’ordine del 8-10% annuo.


Lo dicono i dati di bilancio: la digitalizzazione non è un mero esercizio accademico di implementazione tecnologica, ma uno strumento che può favorire la competitività delle imprese sui mercati internazionali in un’ottica di lungo termine. È il volano di una trasformazione profonda che, anche grazie alle risorse messe a disposizione attraverso il Next Generation EU, si sta concretizzando in un generale processo di riconversione industriale. Questo il tema del webinar promosso oggi pomeriggio da Confindustria Trento “Sei veramente pronto a governare la transizione 4.0?”. Un appuntamento che conta sulla partecipazione di un relatore d’eccezione, Marco Taisch, docente del Politecnico di Milano e presidente del Competence Center MADE della Lombardia, invitato a intervenire per offrire la sua visione strategica del processo di digitalizzazione in Italia e nel mondo.

Il webinar è anche l’occasione per un momento di riflessione sulle attività sviluppate dall’Associazione degli industriali sul fronte dell’innovazione. Da più di due anni, in collaborazione con la Fondazione HIT – durante l’incontro anche l’intervento del Presidente Paolo Girardi – e nell’ambito delle attività del Digital Innovation Hub del Trentino, Confindustria Trento porta avanti un progetto di consulenza che vuole supportare le aziende nella difficile strada del cambiamento digitale e tecnologico. «Grazie all’attività di assessment della maturità digitale – precisa Mirco Cainelli, vicepresidente di Confindustria Trento con delega all’Innovazione, Sviluppo e Impresa 4.0 – siamo riusciti ad entrare in più di 40 aziende e offrire un servizio concreto per rendere il nostro tessuto imprenditoriale più robusto e competitivo». Tre le testimonianze imprenditoriali incluse nel programma dell’appuntamento per raccontare esperienza di innovazione vissuta: quella di Angelo Angeli, ZV Meccanica Srl, di Fabrizio Defant, Pama Spa, di Alberto Zanetti, Zanetti Srl.


62 visualizzazioni0 commenti