Pergine, statale Valsugana e ciclabile lungolago: studio di fattibilità per la messa in sicurezza


Uno studio di fattibilità per la messa in sicurezza della strada statale 47 della Valsugana e la realizzazione di percorsi ciclopedonali lungolago, oltre alla realizzazione della nuova scuola media Andreatta nel comune di Pergine.


Gli interventi sono stati al centro del confronto tra il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti e il sindaco Roberto Oss Emer. All’incontro è intervenuto anche il dirigente generale dell’Agenzia provinciale per le opere pubbliche Luciano Martorano.

«La Provincia Autonoma di Trento compie un passo importante per garantire la soluzione di problematiche che da tempo interessano in territorio del capoluogo della Valsugana, sia sul fronte viabilistico, sia nel garantire spazi idonei allo svolgimento delle attività dedicate ai nostri ragazzi» sono state le parole del capo dell’esecutivo.

Durante l’incontro tra i due rappresentanti istituzionali, è stato ricordato come nel corso degli anni Piazza Dante abbia realizzato numerosi interventi per la messa in sicurezza della Valsugana, con particolare riguardo ai tratti tra Trento e Pergine e Levico e Grigno. La Provincia ha anche avviato dei progetti preliminari e i relativi Via per la soluzione del passaggio lungolago tra Pergine e Levico. Il presidente ha evidenziato come l’infrastrutturazione della rete ciclopedonale di interesse provinciale è una priorità dell’Amministrazione, nell’ottica della mobilità sostenibile e del cicloturismo. In particolare, il percorso ciclopedonale della Valsugana – con il completamento della tratta Trento-Pergine – consentirà di percorrere in ciclabile tutta la valle fino al confine.

Fra i temi trattati, anche quello dell'interramento della ferrovia nel tratto cittadino, sulla quale la Provincia si è riservata di fare le necessarie valutazioni economiche visto che si tratta di un'opera non inserita nella programmazione provinciale.

Il presidente della Provincia e il sindaco di Pergine hanno dunque condiviso la necessità di realizzare un collegamento ciclopedonale accanto alla SS 47 lungo la sponda est del lago di Caldonazzo, congiuntamente alla traslazione dell’arteria stradale, limitatamente ai tratti necessari. Si tratta di un intervento per il quale Fugatti – competente in materia di lavori pubblici – ha disposto la predisposizione di un documento preliminare di progettazione, per la realizzazione della ciclabile lungolago tra San Cristoforo e Caldonazzo, contestualmente agli interventi di messa in sicurezza della statale 47. Si tratta di un intervento che avrà la funzione di adeguare il tracciato della Valsugana, salvaguardare il lago nel caso di sversamenti accidentali in caso di incidente e sostenere la mobilità sostenibile grazie al collegamento ciclopedonale tra gli abitati di Pergine e Brenta.

Nel corso della riunione è arrivata inoltre da parte del capo dell’esecutivo l’assicurazione del finanziamento del nuovo plesso scolastico sovracomunale Andreatta, per un importo di circa 7 milioni di euro. L'opera è contenuta nel protocollo d'intesa siglato dai due enti nel 2017. L'attuale edificio adibito alle scuole medie risulta ormai datato e dovrebbe dunque essere sottoposto a interventi di demolizione e ricostruzione: la realizzazione di un nuovo edificio, secondo i tecnici è la soluzione preferibile sul versante della fattibilità e della sostenibilità economica.


785 visualizzazioni0 commenti