Pergine dà l'addio all'ex sindaco Luciano Fruet





di GIUSEPPE FACCHINI


Ci ha lasciato Luciano Fruet, Sindaco di Pergine per due consiliature dal 1971 al 1976 e dal 1990 al 1995.

Fruet, 92 anni, è stato un grande protagonista della politica di Pergine, uomo schietto che non ti mandava a dire le cose, non si nascondeva dietro a nulla ed esprimeva con sincerità le sue convinzioni, guidato sempre da grande onestà e rettitudine, con grande amore verso Pergine e la sua Comunità, non limitandosi al contingente ma guardando sempre avanti per il bene di Pergine in un colloquio continuo con la popolazione.

Si è fatto sempre apprezzare anche dagli avversari politici per la correttezza del suo operato nella diversità delle opinioni e per il rispetto che lui stesso ha sempre avuto anche delle idee diverse.

Luciano Fruet è stato un professionista molto stimato nella sua attività di geometra, anzi di perito edile perché così si era diplomato e ha lavorato tantissimo per privati e pubbliche amministrazione con grande dedizione e impegno.

Luciano Fruet è stato eletto Sindaco nel 1971 dopo il mandato di Achille Fruet ed è stato in carica fino al 1976 con una giunta tutta democristiana per poi lasciare spazio a Mario Zampedri ed Adriano Crivellari. Ma nel 1990 sempre per la Democrazia Cristiana è tornato in pista da Sindaco fino al 1995 guidando una Giunta DC-PSI quando nelle elezioni è stato eletto la prima volta Renzo Anderle. Ha proseguito comunque il suo impegno anche in successive campagne elettorali mettendo a disposizione la sua esperienza e capacità. Per tanti anni è stato Presidente della sezione cacciatori di Pergine e per un periodo anche di quella provinciale.

Luciano Fruet era molto legato alla moglie Rita Stoffella scomparsa 11 anni fa e ai suoi figli Patrizia, Stefano e Mariella.

I funerali si svolgeranno lunedì 9 agosto alle ore 14.30 nella Chiesa Parrocchiale di Pergine.






545 visualizzazioni0 commenti