Per imprese e giovani innovatori ci sono... Scintille: bando e modalità di adesione

Aggiornato il: 5 giorni fa



TRENTO – Cinque imprese trentine con cui avviare progetti di “open innovation” e altrettanti giovani innovatori che si mettono a disposizione per aiutare a concretizzarli. Questi i protagonisti di Scintille 2021, un’iniziativa promossa da Trentino Sviluppo nell’ambito delle attività di promozione e qualificazione delle imprese locali della Provincia autonoma di Trento, al fine di supportarle nella ricerca di soluzioni tecnologiche in risposta ad esigenze concrete legate all’innovazione di prodotto. Il progetto verrà svolto in collaborazione con la Community Momento, che raggruppa giovani innovatori italiani a servizio delle aziende per immaginare nuovi scenari di trasformazione digitale. Testo del bando e modalità di adesione sul sito web trentinosviluppo.it.



«Un’iniziativa – sottolinea Achille Spinelli, assessore allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento – che testimonia la volontà di Trentino Sviluppo e della Provincia autonoma di Trento di stimolare l’innovazione sul territorio grazie alla sinergia tra giovani brillanti e imprese all’avanguardia. Si è scelto inoltre di privilegiare, quali campi di interesse, quelle Smart Specialization su cui il Trentino sta puntando da anni e che lo renderanno sempre più un unicum nel panorama nazionale e non solo. Ne è una prova anche Be Factory, il nuovo hub dell’innovazione trentina negli spazi di Progetto Manifattura a Rovereto, destinato a diventare un centro di innovazione industriale per le tecnologie green e le scienze della vita».

Scintille 2021 si articola in quattro fasi. La prima prevede la selezione delle cinque imprese con cui avviare i progetti di Open Innovation. Possono richiedere di partecipare all’iniziativa, entro e non oltre il 28 ottobre, aziende con sede operativa sul territorio della Provincia autonoma di Trento, costituite da almeno un anno, che abbiano almeno 10 dipendenti e che svolgano attività nei settori definiti prioritari dalla strategia provinciale sulle Smart Specialization, con particolare riferimento ai settori della meccatronica, edilizia sostenibile, mobilità sostenibile, agritech, sportech e medtech. Trovate le imprese, sarà necessario un momento di assesment per definire e focalizzare le tematiche oggetto di interesse e di possibile matching. Contestualmente verrà attivata un’attività di promozione dell’iniziativa finalizzata al reclutamento e alla selezione di giovani talenti da abbinare al progetto di impresa, che verrà svolta in autonomia dalla Community di Momento. Si passerà infine alla fase più importante, quella operativa, che prevederà l’inserimento effettivo dei ragazzi in azienda per l’implementazione dei progetti. Raggiunta l’intesa tra l’azienda interessata, il giovane selezionato ed il progetto, prima dell’avvio dei percorsi di innovazione, verrà sottoscritto un accordo, denominato “Contratto di Challenge”, che stabilirà le tempistiche e le modalità di svolgimento delle singole fasi e i contenuti e gli obiettivi minimi specifici del Percorso di Innovazione. Il contratto avrà una durata di 8 settimane a partire dall’avvio del progetto e non comporterà costi per l’azienda, con la sola eccezione dell’impegno a mettere a disposizione una propria risorsa umana, o più risorse se ritenuto maggiormente efficace, in qualità di referente. A sostenere le spese ci penseranno Trentino Sviluppo e la Community Momento.





18 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon