Operativo il portale unico per i Bonus alimentari


Da ieri e fino al 10 febbraio 2021 è nuovamente possibile, per i nuclei familiari maggiormente colpiti dagli effetti economici del coronavirus, richiedere il bonus alimentare.


L’iniziativa, finanziata con risorse stanziate dallo Stato, è ora gestita, anche in Provincia di Trento, dagli Enti locali, attraverso le Comunità di valle ed i Comuni di Trento e Rovereto, utilizzando un unico portale.

Per assicurare uniformità di accesso al sussidio, le Comunità e i Comuni hanno, infatti, concordato l’applicazione di requisiti omogenei per il suo riconoscimento e in merito alle modalità concrete di raccolta e gestione delle domande hanno adottato – in sinergia con il Consorzio dei Comuni Trentini e la Provincia autonoma di Trento e con il supporto tecnologico di Trentino digitale s.p.a. – un portale unico per la presentazione, in forma digitale, delle richieste da parte dei cittadini. La predisposizione in tempi rapidi di una piattaforma unica e di facile utilizzo resa disponibile a tutto il territorio è anch'essa frutto dell'Accordo di collaborazione strategica sulla transizione al digitale del territorio siglato lo scorso mese di aprile tra la Provincia e il Consorzio dei Comuni Trentini affiancate dalla società di sistema.

La domanda infatti, dal 26 gennaio, può essere presentata, anche avvalendosi di un delegato, attraverso una procedura online, raggiungibile attraverso i siti internet delle Comunità e dei Comuni di Trento e Rovereto. Una procedura totalmente digitale, dematerializzata e veloce, che presenta le Comunità ed i Comuni uniti da un unico “linguaggio digitale” nei confronti del cittadino, grazie ad una applicazione web particolarmente efficiente ed intuitiva, realizzata seguendo le linee guida nazionali in tema di servizi digitali. La digitalizzazione della raccolta delle domande favorirà anche la gestione rapida delle istruttorie e quindi l'erogazione concreta del bonus: al momento sono state presentate circa 1.000 domande, con un picco di accessi contemporanei di oltre 500 utenti registrati al momento dell'apertura della piattaforma e circa 2.000 visualizzazioni di pagina. Oltre il 70% delle navigazioni sono avvenute tramite cellulare, a testimonianza della piena fruibilità del servizio in mobilità, con un tempo medio di compilazione della domanda inferiore ai 10 minuti. Tutte le domande finora presentate sono già in istruttoria da parte degli enti preposti. I criteri di accesso al bonus sono stati individuati nell’ottica di assicurare prioritariamente un sostegno a chi non abbia modo di beneficiare di altri ammortizzatori sociali. L’importo del bonus alimentare, stimato in funzione di un orizzonte temporale orientativamente pari a quattro settimane, è riconosciuto in misura pari a 150,00 euro, per nuclei familiari costituiti da una persona, 250,00 Euro, per nuclei familiari costituiti da due persone, 350,00 euro, per nuclei familiari costituiti da tre persone, 500,00- Euro, per nuclei familiari costituiti da quattro persone e più. Per tutti i dettagli relativi ai criteri di accesso o per avere supporto nella compilazione della domanda è possibile rivolgersi direttamente ai Servizi sociali competenti per il proprio Comune di residenza, presso la Comunità di valle o i Comuni di Rovereto e Trento (anche per Aldeno, Cimone e Garniga Terme) sui cui siti sono disponibili tutte le informazioni sul bonus.



52 visualizzazioni0 commenti