ManagerNoProfit: ex dirigenti impegnati per il prossimo, s'affacciano a Pergine e sulla Vigolana




È attiva anche in Trentino ManagerNoProfit, un gruppo di ex dirigenti aziendali ora volontari, riuniti in associazione per sostenere chi opera nel terzo settore e si trova in difficoltà di vario genere.


ManagerNoProfit è un'associazione di volontariato che da anni opera in Lombardia, Piemonte e ora è attiva pure in Trentino. Non solo: sta mettendo radici anche in Valsugana e sull'Altopiano della Vigolana.

Nello scorso ottobre, infatti, è stato costituito il gruppo provinciale e adesso si sta lavorando per aiutare le prime associazioni di volontariato che si sono rivolte a questa nuova realtà.


SI TRATTA DELLA cooperativa sociale CS4 di Pergine Valsugana, di Solidarietà Vigolana dell'Altopiano omonimo, di Avis donatori volontari di Trento e di Csv Trento con cui ManagerNoProfit collabora. Ma richieste stanno pervenendo anche da tante altre organizzazioni alla ricerca di assistenza professionale.

DA ANNI INFATTI, a ManagerNoProfit si stanno rivolgendo centinaia di organizzazioni attive nel terzo settore.

«Per tale motivo – afferma Luigi Tomassini, coordinatore e rappresentante del gruppo Trentino di ManagerNoProfitaccogliamo ben volentieri nel nostro gruppo altri manager con disponibilità di tempo, dotati di passione civile ed umana, per rinforzare ed estendere i campi delle nostre disponibilità e competenze a sostegno delle organizzazioni con bisogno di assistenza professionale».


MA CHI SONO I VOLONTARI di ManagerNoProfit?

«Siamo manager liberi da impegni di lavoro – spiega Tomassinied operiamo gratuitamente per centrare obiettivi di solidarietà, dopo tanti anni impiegati per raggiungere obiettivi strettamente aziendali. Utilizziamo le nostre competenze professionali a favore delle imprese con finalità sociali, delle associazioni, delle cooperative, di consorzi, di Fondazioni, di enti ed istituzioni no profit. Offriamo la nostra esperienza imprenditoriale e manageriale senza scopo di lucro. Ciò può sembrare inverosimile, ma il sostegno che noi diamo è del tutto gratuito».


COME OPERA, concretamente, ManagerNoProfit?

«Il nostro modo di operare – risponde il coordinatore – è molto semplice. Quando una associazione no profit ci chiede sostegno, noi seguiamo una prassi precisa. Dapprima ci affianchiamo, alla pari, condividendo e rispettando i suoi valori. Ascoltiamo le richieste ed analizziamo assieme i suoi bisogni a scopo conoscitivo per tradurli poi in assistenza operativa. Se nel nostro gruppo esistono le competenze necessarie, proponiamo la persona o il team adatto ad intervenire. Elaboriamo assieme un progetto con metodi, tempi e verifiche periodiche. Infine trasferiamo le nostre competenze lasciando così all'associazione conoscenze ed abilità impiegate».

Comprese quelle di fare rete. Gli interventi sono decisi dunque sempre di comune accordo, caso per caso: metodo ed obiettivi sono chiaramente formalizzati e dettagliati.

Chi vuole entrare in ManagerNoProfit deve soddisfare alcune condizioni ritenute indispensabili: essere manager in pensione o prossimi a lasciare l’attività lavorativa, in possesso di competenze comprovate e di tempo, essere positivi ovvero avere le batterie cariche per alimentare la spinta interiore necessaria ad aiutare il prossimo. Consapevoli che si può assistere concretamente e generare valore aggiunto operando con trasparenza e spirito solidale.

«Di noi hanno scritto – spiega il coordinatore trentino Luigi Tomassiniche "quando gli ex dirigenti hanno un cuore aderiscono senza esitazione alcuna all'associazione ManagerNoProfit".

Il lavoro di volontariato con noi è accompagnato dalla formazione, mediante seminari di motivazione dei volontari, per individuare il loro grado di soddisfazione, per stabilire metodi e piani operativi, per misurare periodicamente e mantenere alto il livello di interesse allo scopo di creare un gruppo solido ed unito. E mediante momenti di formazione mirati ad acquisire nuove conoscenze nel campo del sapere fare (l'utilizzo di nuove tecnologie, la presentazione di testimonianze particolari del lavoro con associazioni, ecc..) e del saper essere (incontri con esperti di psicologia, sessioni di brain training ecc.).

I nostri soci trentini hanno maturato lunghe esperienze in molti campi, ad esempio nell'organizzazione del lavoro, delle risorse umane e della logistica, dell'informatizzazione, della direzione aziendale, dei rapporti con enti, dello sviluppo industriale, del controllo di gestione, ecc.».

I valori di fondo di ManagerNoProfit sono integrità, trasparenza e solidarietà. Sono bene precisati nel sito www.managernoprofit.org, che consente di accedere sia ai manager che alle associazioni mediante spazi loro dedicati. Ulteriori informazioni si possono ottenere scrivendo a: info@managernoprofit.org oppure direttamente al coordinatore Trentino luigi.tomassini@managernoprofit.org



195 visualizzazioni0 commenti