«La roveretana Miorelli coinvolta nell'operazione "Pianeta Italia" non è una commercialista»


TRENTO – In relazione all’operazione nazionale “Pianeta Italia”, vicenda di estorsione e riciclaggio che – fra gli altri – ha riguardato anche la roveretana di origini Michela Miorelli, il presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Trento e Rovereto, Pasquale Mazza, stigmatizza l’uso improprio del termine “commercialista” che è stato fatto sugli Organi di stampa e di comunicazione.


Il comma 2 dell’art. 39 – Titoli Professionali del D.Lgs. 28 giugno 2005, n. 139 cita testualmente: «Il termine «commercialista» può essere utilizzato solo dagli iscritti nella Sezione A Commercialisti dell'Albo, con la completa indicazione del titolo professionale posseduto». Gli iscritti alla Sezione A sono i Dottori Commercialisti e i Ragionieri Commercialisti. Il termine «commercialista» non può, pertanto, essere associato a nessun’altra figura, professionale o meno che sia.


La citata Michela Miorelli – che opera a Milano – non è iscritta a nessun Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili! Quali che siano le attività di cui si occupa, non può esserle attribuito il termine di “commercialista”.


Il Presidente Mazza, inoltre, evidenzia che la verifica di iscrizione all’Albo di un soggetto può essere effettuata agevolmente attraverso il sito del Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (https://commercialisti.it/iscritti).

A tutela della reputazione dell’Ordine e dei suoi iscritti, invitiamo cortesemente gli Organi di stampa e di comunicazione a rettificare e precisare quanto pubblicato in data odierna.


568 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon