Il Cinque è diventato Extra e più "green": ecco perché...


di Johnny Gadler


Cari lettori, per tutti il nuovo anno rappresenta sempre il momento dei buoni propositi, dei progetti da mettere in cantiere e portare a termine nel corso dei dodici mesi successivi.

Nel nostro caso l'inizio di questo 2020 segna finalmente una risposta concreta ed efficace a una questione che ormai da tempo era oggetto di attenzione e di dibattito da parte della redazione: la cronica mancanza di spazio sulle nostre pagine.

Tutti i mesi, infatti, ci ritroviamo con una gran mole di notizie, fotografie e informazioni da pubblicare, frutto non solo del prezioso lavoro svolto sul campo dai nostri validi collaboratori, ma anche dei comunicati stampa che, da più parti, quotidianamente arrivano al nostro indirizzo di posta elettronica redazione@ilcinque.info

Se da un lato l'implementazione del sito internet www.ilcinque.info aveva permesso di evadere le richieste di pubblicazione più urgenti, perché legate a una scadenza temporale che mal si conciliava con i tempi dell'edizione cartacea, dall'altro rimaneva comunque problematica la pubblicazione di articoli di una certa lunghezza e, soprattutto, con una gran quantità di fotografie, come ad esempio i servizi riguardanti le società sportive che a vario titolo operano nel nostro territorio di riferimento.

Da qui l'idea di un "Cinque EXTRA", un supplemento all'edizione cartacea, impaginato con l'eleganza di una rivista patinata, fruibile in edizione digitale con ampi contenuti multimediali.

Ciò significa che da questo mese, partendo dall'edizione cartacea, potrete accedere con il vostro smartphone, tablet o PC ad altri articoli di approfondimento con magnifiche fotografie a tutta pagina. Inoltre, con un semplice clic del mouse o premendo con un dito su molte di queste immagini, potrete addirittura guardare filmati, interviste, reportage e altro materiale multimediale inerente all'articolo che state leggendo.

In questo modo il giornale diventa circolare, passando dalla carta alla foto in alta risoluzione, al video e al sonoro.

Tutto ciò, ovviamente, senza sminuire il ruolo della carta stampata, che rimane centrale nel nostro progetto, suffragato anche dal fatto che per molti vi è un ritorno al giornale classico, basti pensare che Dolce&Gabbana all'inizio del 2019 hanno dichiarato: «per esprimere unicità e identità, utile solo la carta stampata. Niente web e influencer, è il momento di tornare ai giornali».

Tuttavia, grazie al supplemento EXTRA che già in questo primo numero è composto da ben 80 pagine – che prevediamo di aumentare progressivamente nel corso dell'anno – riusciremo finalmente a divulgare gran parte delle notizie che ci arrivano, diventando nel contempo anche più GREEN, perché andremo a risparmiare una significativa quantità di carta, cosa di certo non di poco conto se si considera che uno studio dell'ETH di Zurigo ha concluso che «gli alberi sono la nostra arma più potente nella lotta contro il cambiamento climatico».

Nei vari articoli del giornale troverete i QR-Code o i link per accedere al supplemento digitale, le cui modalità di consultazione sono sintetizzate nella pagina seguente.

Buona lettura. Extra!

0 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon