Gli alpini di Castagné di Pergine:«Anno duro ma noi sempre presenti per la nostra gente»






Natale Posser, capogruppo degli Alpini di Castagné di Pergine, ci offre un bilancio dell'attività svolta nell'ultimo anno dal locale Gruppo ANA...


di GIOVANNI FACCHINI

o

rmai più di un anno che la pandemia da Covid-19 ha stravolto la nostra quotidianità e le nostre vite, un periodo nel quale anche il Gruppo Alpini di Castagné di Pergine Valsugana ha ridotto le proprie attività sul territorio.

Abbiamo raggiunto quindi il capogruppo Natale Posser per farci raccontare quanto realizzato negli ultimi mesi a sostegno dell’intera comunità. Ecco ciò che ci ha riferito:

«Noi alpini non abbiamo fatto mancare il nostro contributo alla comunità, nemmeno in questi travagliati mesi.

Come sostegno nei confronti delle persone impegnate in prima linea, nel mese di marzo 2020 abbiamo destinato a scopo benefico la somma di 2 mila euro al Centro Covid dell'Ospedale Santa Chiara di Trento.

Grazie al buon cuore dei nostri associati, nei mesi successivi abbiamo raccolto altri mille euro versandoli su un conto corrente appositamente creato dalla Cassa Rurale Alta Valsugana e cinquecento euro per sostenere la “Casa di Riposo Santo Spirito” di Pergine.

Contemporaneamente il gruppo “Carneval del Dolzer”, che consideriamo una costola del nostro Gruppo Alpini, ha donato 2 mila euro al corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Pergine. Nel corso dell'estate 2020 abbiamo collaborato con una quindicina di associati, unitamente a varie associazioni del Perginese, nella rilevazione della temperatura corporea alle persone che accedevano all'Ospedale Villa Rosa.

Durante le festività natalizie ci siamo inoltre attivati nella distribuzione del “Panettone Alpino", vendendone 400 pezzi; una parte del ricavato è stata destinata in beneficenza.

Nel periodo pasquale, invece, abbiamo venduto quasi duecento uova, grazie alle quali si potrà garantire il supporto all’importante lavoro della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Nel corso di questa prima parte del 2021 abbiamo sistemato un piccolo appezzamento di terra all’interno del convento dei Frati Francescani di Pergine Valsugana, grazie ai quali l’Associazione MILLEpiedi potrà ora coltivare un orto e, nel mese di maggio, ci siamo dedicati al consueto lavoro di pulizia ed abbellimento dei cortili esterni della scuola materna di Ischia.

Il nostro augurio è che la pandemia si concluda al più presto, permettendoci così di ritrovarci con tutti i nostri associati e riprendere tutte le attività che in questi anni abbiamo sempre svolto volontariamente sul territorio».


274 visualizzazioni0 commenti