Forte Busa Grande: le novità per la stagione estiva




di GIOVANNI FACCHINI

Il sindaco di Vignola-Falesina, Danilo Anderle, ci illustra tutte le novità relative alla riapertura estiva di Forte Busa Grande, un autentico gioiello delle fortificazioni trentine - unico nel suo genere per il fatto di essere sotterraneo - situato in un contesto dominato da una natura incontaminata e con una vista mozzafiato sui laghi di Levico e Caldonazzo.

https://aurora-anderle.com/

Forte Busa Grande, costruito nel 1915 e situato nel Comune di Vignola Falesina, è l’unica fortificazione (forte sostitutivo) sotterranea esistente in Trentino, costituita da una batteria corazzata con obici realizzata sotto la roccia, ad una profondità di dodici metri.

Il Forte partecipò attivamente agli eventi bellici e aprì regolarmente il fuoco sulle postazioni nemiche poste in Valsugana. In seguito all’offensiva di primavera del 1916, venne disarmato ed utilizzato principalmente come magazzino ed alloggiamento dei soldati.

Durante la Guerra non venne colpito dall’artiglieria nemica, ma successivamente fu oggetto di danneggiamenti e rimase in stato di abbandono fino agli anni Duemila quando, in seguito a ricerche storiche, opere di sgombero e recupero realizzate tra il 2014 ed il 2016, entrò a far parte a pieno diritto della storia del Trentino.


Abbiamo dunque intervistato Danilo Anderle, sindaco del Comune di Vignola Falesina, per conoscere le principali novità previste per l’estate 2020 per il Forte Busa Grande.

«Le novità per l’estate 2020 del Forte riguardano sia l’interno che l’esterno della struttura. All’interno stiamo finendo di predisporre l’impianto audio e video che, nell’arco delle giornate di apertura, permetterà di riprodurre filmati storici relativi alla vita all’interno dei forti nel corso della guerra ed il suono dei bombardamenti, per simulare un attacco al forte.

All’esterno, invece, abbiamo provveduto ad installare una fontanella per permettere ai visitatori di rinfrescarsi ed dissetarsi. Particolare attenzione viene rivolta anche ai ciclisti grazie al posizionamento di una colonnina di ricarica per le biciclette elettriche E-Bike, visto che numerosi sono coloro che raggiungono il Forte attraverso le strade ed i sentieri.

Per quanto riguarda eventuali eventi o manifestazioni ci si dovrà adeguare al quadro normativo vigente e pertanto decideremo nelle prossime settimane l’eventuale cartellone di iniziative».


Qual è la tipologia di visitatori che si alternano nel Forte?

«La tipologia dei visitatori è molto variegata: dalle persone locali che non conoscono il forte e che si interfacciano con esso per la prima volta, agli appassionati di storia, boschi e camminate. Nel corso dell’estate sono numerosi anche i turisti, in primis tedeschi ed olandesi, che approfittano della vicinanza con i laghi di Caldonazzo e Levico per trascorrere una giornata tra Panarotta, Forte Busa Grande e le passeggiate circostanti, con panorami mozzafiato. Il Forte permette, quindi, sia di ampliare l’offerta della Panarotta per aumentare l’interesse di turisti e locali che di supportare al meglio le attività presenti sul territorio.»


Quali sono i progetti per il futuro del Forte?

«Attualmente siamo in una fase di cambi amministrativi per via delle prossime elezioni comunali e, ad oggi, garantire la piena funzionalità, fruibilità ed apertura del Forte, sono sicuramente gli aspetti più importanti per la nostra amministrazione comunale. In qualunque caso, c’è la volontà di prevedere nuovi progetti di sviluppo futuro da realizzare nella prossima legislazione. In particolare, la mia ambizione personale, è quella di poter ospitare eventi e concerti che portino una maggiore attenzione nei confronti delle nostre montagne e per valorizzare al meglio la Panarotta in tutte e quattro le stagioni.

Ci tengo a sottolineare, infine, che l’apertura del Forte viene garantita esclusivamente da volontari che operano a titolo gratuito e che ci teniamo a ringraziare per questo importante lavoro per la comunità di Vignola Falesina e per tutti coloro che ne possono così usufruire. Il Forte Busa Grande prevede l’apertura sei giorni alla settimana nei mesi di luglio ed agosto ed i fine settimana dei mesi di settembre ed ottobre.»



438 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon