Ecco il giovane orso che oggi scorrazzava lungo il Brenta a Selva di Grigno


Il giovane orso avvistato oggi a Selva di Grigno. Foto Paolo Lucca. © Su gentile concessione dell'autore


di Giancarlo Orsingher


GRIGNO – Inizio di giornata lavorativa sicuramente emozionante quest'oggi per Paolo Lucca, operaio del comune di Grigno, che attorno alle 8 lungo la strada in destra Brenta che collega le frazioni Selva e Filippini si è imbattuto in un giovane orso. All'altezza dell'ex discarica comprensoriale Paolo Lucca – cacciatore e ambientalista – dal posto di guida del mezzo che stava conducendo ha intravisto il plantigrado nel greto del fiume Brenta. A quel punto ha spento il motore nella speranza che l'animale risalisse l'argine per raggiungere la strada...e così è stato. L'orsetto – di forse un paio d'anni di età – si è poi incamminato tranquillamente in direzione Selva di Grigno, con il signor Lucca che, comportandosi in maniera esemplare, non ha seguito l'animale, lasciando che si allontanasse indisturbato. E indisturbato l'orso ha proseguito la sua mattinata, perché un paio d'ore più tardi è stato intravisto nel bosco in località Col del Vento, lungo la strada che da Selva di Grigno porta sull'altopiano dei Sette Comuni. Non è la prima volta che un orso arriva nella zona dell'incontro di questa mattina: sempre fra Selva e Filippini nel 2015 era stato MJ4 a farsi notare, in quell'occasione causando dei danni ad alcuni alveari.


Il giovane orso fotografato questa mattina da Paolo Lucca. © Foto su gentile concessione dell'autore

Va ricordato che la convivenza fra uomo e orso è possibile, a patto che si rispettino alcune semplici regole di comportamento. A questo obiettivo lavora, da tempo, la Provincia autonoma di Trento, che ha messo in campo una serie di strumenti finalizzati ad informare la popolazione sul progetto orso in Trentino e soprattutto su come comportarsi in caso di incontro con questo mammifero che è tornato a popolare il territorio del Trentino occidentale. In questa stagione, gli incontri con madri accompagnate da cuccioli non sono improbabili. Sono circostanze che richiedono la massima attenzione. Generalmente, quando si incontra un orso, la cosa più importante è mantenere la calma. La reazione più comune di un orso quando si accorge delle presenza umana è di abbandonare la scena. In altri casi l'orso si alza sulle zampe posteriori. Non si tratta di una postura aggressiva, ma di un suo modo per osservare meglio la situazione.

Ecco alcune importanti regole da seguire: - non attirare l’orso in alcun modo - non lasciare mai cibo o rifiuti organici a disposizione dell'orso - in caso di avvistamento a distanza, non avvicinarsi - in caso di incontro ravvicinato, non correre o muoversi con concitazione, allontanarsi lentamente - segnalare per tempo la propria presenza facendo del rumore o parlando ad alta voce - tenere i cani al guinzaglio - comunicare eventuali segni di presenza chiamando il 335/7705966 - per le emergenze chiamare il numero 115 Queste regole sono contenute all'interno di poster e brochure distribuite presso tutte le Apt ed i rifugi del Trentino.



0 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon