Dal GAL nuove opportunità di finanziamento per valorizzare la Via Claudia Augusta



Il Consiglio Direttivo del GAL dà il via libera ad un bando per sostenere investimenti che valorizzino la Via storica e ne migliorino la fruibilità turistica.


BORGO VALSUGANA – Il GAL Trentino Orientale ha sviluppato un progetto di cooperazione con il confinante GAL Prealpi e Dolomiti (provincia di Belluno), finalizzato alla valorizzazione in chiave turistica della via storica Claudia Augusta Altinate. Si tratta di una importante iniziativa, che punta a creare una sinergia tra i territori attraversati dall'antica via di comunicazione per migliorarne l’attrattività turistica, in particolare nei confronti del target legato al cosiddetto slow o leisure bike, ovvero il cicloturismo praticato da turisti che cercano, nel viaggio lento, tutti i piaceri che questo può offrire (natura, paesaggio, cultura, enogastronomia, relax, comfort).

«Il progetto ‘Sulle tracce dell'antica via Claudia Augusta tra turismo e cultura’ – spiega il Presidente del GAL, Pierino Caresiasi propone di valorizzare il patrimonio paesaggistico e culturale adiacente a questa importante Via storica, in continuità con i vari interventi di sviluppo della Claudia Augusta che si sono susseguiti fino ad oggi nei territori trentini e bellunesi interessati. Ricordo, a tal proposito, l’iniziativa realizzata dal GAL Valsugana nei primi anni 2000 per creare un percorso ciclopedonale lungo il tracciato storico della Via, un lavoro che noi intendiamo oggi riprendere e migliorare con nuovi investimenti. È un’importante occasione per lo sviluppo turistico del nostro territorio, per questo le Comunità di Valle Alta Valsugana Bersntol e Valsugana Tesino si sono già attivate, promuovendo un primo confronto con i Sindaci dei Comuni attraversati dalla Via per condividere alcune ipotesi progettuali».

Con questi obiettivi il GAL Trentino Orientale ha pubblicato un bando rivolto ad enti pubblici – anche in partenariato con APT, Consorzi di promozione turistica e Pro Loco – e ad enti di diritto privato senza scopo di lucro (associazioni e fondazioni), che prevede una dotazione di 300.000 euro.

«Abbiamo attivato uno specifico intervento a valere sull’Operazione 19.3. ‘Preparazione e realizzazione dell’attività di cooperazione del GAL’ della Strategia di Sviluppo locale – precisa il direttore, Marco Bassettosecondo le modalità attuative dell’Azione 7.5 ‘Interventi di riqualificazione delle infrastrutture turistiche’. In particolare, verranno sostenute iniziative orientate al miglioramento qualitativo dell’offerta turistica, integrabili con le attività di ospitalità fornite dalle imprese, per migliorare nel complesso la fruibilità della Via Claudia Augusta sotto il profilo del turismo rurale, in coerenza con la politica turistica provinciale e nell’ottica della sostenibilità economica, sociale ed ambientale».

Gli investimenti potranno riguardare la realizzazione e ammodernamento di infrastrutture su piccola scala; la valorizzazione, riqualificazione e messa in sicurezza di percorsi e itinerari; la realizzazione di strumenti propedeutici alla commercializzazione dell’offerta turistica integrata, anche tramite web; le iniziative informative finalizzate ad ampliare la conoscenza dell’offerta del sistema turistico nelle aree rurali. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 29 ottobre 2020.


84 visualizzazioni0 commenti