Da oggi è in distribuzione il nuovo numero de "il Cinque"





Da oggi è in distribuzione il Cinque di febbraio. In questo numero dedichiamo la copertina a due belle storie di resilienza, ovvero quella capacità di reagire alle dure prove a cui la vita prima o poi ci mette di fronte.


Cristian Sighel era un ventenne quando un mattino si svegliò e s’accorse di aver perso la vista. Non si fece prendere dallo sconforto, tanto che è diventato un atleta capace di sconfiggere molti avversari nonché gli ancor più temibili pregiudizi.


Alessandro Hueller, invece, pensava di avere una banale influenza ma si trattava di Covid-19, malattia che l’ha portato fino al coma e a una lunga degenza in ospedale. Alla fine ce l’ha fatta e ci spiega come e perché…


C’è un regista in Valsugana che sa fare non solo film ma vanta anche prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Sting, Elton John, Terence Trent D’Arby, senza contare gli italiani Elio e Le Storie Tese, Articolo 31 e il nostro conterraneo Giorgio Moroder: il suo nome è Pino Putignani e ci racconta il suo amore per il nostro territorio, nonché un sogno che intende realizzare…

«Lo sport ti insegna ad accettarti» ci dice invece Giorgio Bertotti, allenatore del GS Valsugana conosciuto sia per le capacità tecniche che umane.

D’altronde è risaputo che sono tanti i buoni motivi per praticare uno sport. Ce li elenca tutti Giorgio Torgler, presidente onorario del CONI Trentino.

Nella pagina degli spettacoli spazio all’ironia, ma anche alla serietà, con la Iena Andrea Agresti che, oltre ad essere in grado si stanare tanti furbacchioni come si vede nello storico programma in onda su Italia1, rileva delle doti insospettate in campo letterario e soprattutto musicale, tanto da aver fatto dischi per gruppi di liscio, ma anche un tour con Omar Pedrini cantando le canzoni dei Timoria.

Infine, come sempre, tante cronache e nuove rubriche con aneddoti e curiosità locali e dal mondo.

Buona lettura!


CLICCA QUI PER SFOGLIARE IL NUMERO DI FEBBRAIO ONLINE







335 visualizzazioni0 commenti