Covid-19. In Trentino aumenta il numero dei ricoveri; altri 14 lutti, metà uomini, metà donne...



Altri 14 lutti in Trentino a causa del Covid-19. Metà sono uomini, l’altra metà donne. L’età media è di 85 anni (la vittima più giovane aveva 75 anni e quella più anziana 95) e 8 decessi sono avvenuti nelle Rsa.

I dati sono riportati nel bollettino odierno dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari che fa il punto anche sull’andamento dei contagi nella nostra provincia. Ieri sono stati analizzati 839 tamponi molecolari (tutti nel laboratorio di Microbiologia dell’ospedale Santa Chiara di Trento) e all’Azienda risultano effettuati anche 269 tamponi rapidi antigenici. Le analisi hanno individuato pertanto 84 nuovi positivi al molecolare, 30 sempre con lo stesso test somministrato a soggetti già positivi all’antigenico e 27 positività riscontrate dal test rapido.

Fra tutti questi, 51 persone sono asintomatiche e 61 pauci sintomatiche e sono seguite a domicilio.

Ci sono 31 soggetti ultra settantenni, mentre fra i piccolissimi (con meno di 2 anni) oggi figura solo 1 nuovo caso. Si registrano inoltre 13 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare e le classi in quarantena rimangono sempre 12.

Come anticipato nella conferenza di ieri, si assiste ad un aumento del numero dei ricoveri: ieri le dimissioni sono state 13 a fronte di 34 nuovi ingressi; il totale dei pazienti Covid nei vari reparti sale dunque a 476, di cui 53 in rianimazione (ieri erano 48).

Infine i guariti: con i 64 di oggi, superano quota 15.000 (15.033).




52 visualizzazioni0 commenti
© Copyright il Cinque/Media Press Team

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon