Covid-19: il bollettino di fine anno non concede tregue