Cassa Rurale Valsugana e Tesino: parte il progetto formativo la “Banca sui Banchi”



La “Banca sui Banchi” è la proposta formativa rivolta agli Istituti di Istruzione del territorio per l’a.s. 2021/22 dalla Cassa Rurale Valsugana e Tesino per avvicinare ragazze e ragazzi ai primi rudimenti di educazione finanziaria ma non solo.


Per quanto concerne l’alfabetizzazione finanziaria dei propri cittadini, l'Italia purtroppo si colloca al penultimo posto tra i 38 Paesi membri dell’OCSE, l’Organizzazione internazionale per la cooperazione e lo sviluppo economico. Come se nella nostra vita quotidiana non dovessimo mai aprire un conto corrente, accendere un mutuo, gestire i nostri risparmi e assicurare da ogni evenienza la casa e la macchina.

Possedere delle competenze finanziarie di base è la premessa per individuare e scegliere la soluzione migliore ad esempio, nella pianificazione di progetti a lungo termine come l’acquisto di una casa, la definizione di un programma di risparmio per l’istruzione dei figli o per una pensione più sostanziosa.

«Noi ogni giorno tocchiamo con mano la fiducia che i nostri clienti ci accordano» – dice il direttore generale Paolo Gonzoun capitale costruito negli anni, e ulteriormente tutelato ed accresciuto con la costruzione di una rete di consulenti solida ed affidabile».

«Ma – prosegue Gonzoci rendiamo conto che in generale manca una consapevolezza matura, e questo a causa dell’annoso problema della alfabetizzazione finanziaria».

L’educazione finanziaria, pertanto, appare sempre più necessaria non solo per tutelare come cittadini i nostri interessi economici, ma anche per effettuare delle scelte finanziarie etiche e sostenibili.

La Cassa Rurale Valsugana e Tesino ritiene che il primo approccio all’educazione finanziaria debba avvenire già in età scolare ed è per questa ragione che da anni promuove una serie di iniziative indirizzate alle scuole del territorio, che ora nel nuovo progetto sono state sistematizzate ed arricchite.


Con l’inizio del nuovo anno scolastico, la Cassa Rurale fornirà gratuitamente a tutti gli Istituti i pratici libretti di comunicazione scuola/famiglia (3.500 libretti) e i calendari murali (più di 400) da appendere nelle classi. Un piccolo aiuto per sostenere economicamente sia le scuole che le famiglie.

L’importante appuntamento con il “Mese dell’Educazione Finanziaria” - #OttobreEdufin2021 – costituisce una ottima occasione per proporre agli Istituti di istruzione la visita di un incaricato della Cassa Rurale alle classi V della scuola primaria e alle classi III della scuola secondaria di primo grado.

Nel corso dell’incontro la Cassa Rurale porterà in dono agli studenti una copia del libriccino “Tutti per uno, uno per tutti”, risorsa didattica elaborata dalla Banca d’Italia che illustra in modo semplice e puntuale, l’importanza dell’educazione al risparmio, commentando assieme agli studenti i punti fondamentali. Agli alunni delle primarie, più piccoli, verrà donato un piccolo e utile omaggio.


Ma le novità sono tante, anche al di fuori del perimetro dell’educazione finanziaria, nell’ottica di mettere a disposizione delle scuole strumenti educativi e culturali anche su altri importanti temi.

Come ad esempio il progetto Kids Go Green gestito dalla Cooperativa Sociale Kaleidoscopio in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler offerto alle classi IV e V della scuola primaria . Si tratta di un gioco interattivo che, attraverso la metafora del viaggio e della comunità viaggiante, stimola i bambini alla conoscenza del proprio territorio, ma anche all’esplorazione di luoghi e contesti provinciali, nazionali e mondiali. Ogni bambino, insieme ai suoi compagni, durante la sessione di gioco può valorizzare i chilometri percorsi con i mezzi sostenibili (a piedi, in bici, con lo scuolabus) per raggiungere la scuola o i comportamenti sostenibili (azioni ecologiche e di riciclo, partecipazione a eventi di comunità o ad attività a carattere culturale e sociale), per avanzare in un viaggio didattico-interattivo virtuale che, tappa dopo tappa, permette di fruire di contenuti multimediali utili alla didattica in classe.


La dottoressa Mirella Perina, responsabile per la Cassa Rurale dell’Area Organizzazione e Pianificazione, ci racconta poi l’importante accordo stretto con Arte Sella e la Cooperativa La Coccinella per un progetto educativo rivolto alla scuola secondaria di primo grado e alle prime due classi della secondaria di secondo grado.

«Per le tre classi della scuola secondaria di primo grado e per le classi I e II della scuola secondaria di secondo grado abbiamo ideato – dice Mirella Perinain collaborazione con l’associazione culturale “Arte Sella” e la Coop. La Coccinella – un progetto articolato in due percorsi. Il primo, denominato “OperAzione Sella”, è aperto alle prime 10 classi che aderiranno e consiste in una serie di incontri e laboratori creativi tra arte, natura e scuola per conoscere, incontrare, esplorare Arte Sella e le sue opere. Le attività si svolgeranno in due incontri: il primo presso la scuola e il secondo ad Arte Sella nell’area di Malga Costa, dove i ragazzi potranno sperimentare direttamente, attraverso un laboratorio di ricerca compositiva con gli elementi naturali trovati in loco, le connessioni spaziali e materiche che gli artisti mettono in atto per realizzare le loro opere. Il secondo percorso, riservato alle prime 5 classi che aderiranno, è denominato “Geografia dei posti belli” e rispetto al primo percorso prevede in più un terzo incontro a scuola, durante il quale ai partecipanti verrà chiesto di realizzare un progetto grafico e/o materico di un’opera, accompagnato da una spiegazione che ne motivi le scelte compositive e concettuali, mettendo in luce le caratteristiche che rendono l’opera un luogo di relazione e inclusione sociale».


Un intervento articolato e complesso che coniuga ambiente, arte, progettazione e analisi di concetti.

Ma l’obiettivo principale per una attività di educazione finanziaria veramente incisiva, restano sempre gli studenti delle secondarie di secondo grado, che già hanno modo di misurarsi autonomamente con il mondo esterno. Qui, conclude la Perina «tutte le classi della scuola secondaria di secondo grado potranno partecipare a una lezione sui principali temi di economia e finanza, concordata con i singoli docenti e tenuta dal Responsabile dell’Area Finanza di CRVT. Oltre a questo momento formativo saranno possibili visite di studio nelle nostre filiali, affinché gli studenti vedano con i propri occhi come funziona una banca».


Proprio sul fondamentale “vedere con i propri occhi” non vanno poi dimenticati gli stagisti che ogni anno trovano presso la CRVT l’occasione per svolgere una grande esperienza formativa toccando con mano una realtà aziendale complessa. Nel 2020, a causa della pandemia, sono stati ospitati solo stagisti universitari, mentre quest’anno sono già stati effettuati 5 stage di 4 settimane e 2 stage di 2 settimane per studenti delle secondarie di secondo grado, e 2 stage di 2 mesi per studenti universitari.


Nelle scorse settimane il progetto formativo della Cassa Rurale Valsugana e Tesino per l’anno scolastico 2021/22 è stato presentato ai Dirigenti degli Istituti di Istruzione del territorio, riscuotendo grande interesse e una pronta accoglienza. Dette iniziative, oltretutto, rientrano in un contesto più ampio, denominato Progetto Giovani, che sarà presentato prossimamente e con cui CRVT intende accompagnare il percorso di crescita dei ragazzi dalla nascita fino all’ingresso nel mondo del lavoro.

«Siamo felici di poter dire che abbiamo già raccolto le prime concrete domande di partecipazione: sicuramente nei prossimi mesi ed anni estenderemo la nostra capacità di fare rete e coinvolgere altre realtà territoriali in grado di offrire cultura e formazione. Intanto siamo felici di poter proporre un piano di intervento formativo così articolato e ricco, in vista della crescita dei cittadini di domani» conclude il Direttore generale Paolo Gonzo.






389 visualizzazioni0 commenti