Canal San Bovo: il Coliving, una leva strategica per combattere la denatalità


Protagonista del secondo bando Coliving, dopo quello datato 2020 a Luserna, è il Comune di Canal San Bovo, un borgo trentino che negli ultimi anni ha vissuto un lento ma graduale spopolamento.

Al centro del bando la messa a disposizione da parte del Comune di Canal San Bovo e di ITEA spa di 5 alloggi, per un periodo di 5 anni, con contratto di comodato a titolo gratuito (le spese sono a carico del locatario). Il progetto ha una doppia valenza: “saturare” il patrimonio immobiliare pubblico sfitto o inutilizzato e, parallelamente, portare nuove giovani coppie con figli per dare speranza e futuro a Canal San Bovo.

Partecipare al bando Coliving per le famiglie che verranno non significherà solo risiedere nel Vanoi, ma anche diventare parte sociale attiva e propositiva all’interno della comunità per contribuire alla crescita sociale, economica e culturale del territorio.