top of page

Borgo Valsugana. L’impegno dei 63 vigili del fuoco volontari in favore della comunità





Ha raggiunto quota 3.670 ore il totale degli interventi, delle attività formative e dei servizi svolti nell’ultimo anno dal Corpo dei Vigili del fuoco volontari di Borgo Valsugana, guidato dal comandante David Capraro, che conta 43 vigili attivi, 6 complementari, 4 onorari 2 sostenitori e 8 allievi per un totale di 63 persone. Ciascun vigile del fuoco di Borgo dedica al volontariato extra-lavoro una media di oltre due settimane lavorative di 8 ore al giorno. In totale gli interventi sono stati 237 (erano 347 nel 2021, con tre eventi meteorologici intensi per oltre 100 unità) a cui si aggiungono altri 100 interventi tra servizi antincendio, reperibilità e formazione. “La consapevolezza della presenza, della preparazione e generosità dei VVF è una certezza che ci conforta di fronte agli accadimenti che possono mettere a dura prova la comunità locale e il territorio. Uno spirito positivo e propositivo che si respira anche in questa occasione” è il commento dell’assessore provinciale Stefania Segnana, che ha partecipato alla cerimonia della patrona Santa Barbara.


Numerosi sono stati gli interventi svolti dalle squadre di Borgo Valsugana nel 2022, che spaziano dalla gestione della viabilità in occasione delle copiose nevicate di gennaio-febbraio, fino allo spegnimento di incendi di canna fumaria, dovuti in molti casi all’inadeguatezza dei camini.

I volontari sono intervenuti inoltre in seguito a due incendi che si sono sviluppati in altrettante aziende locali, oltre a vari principi d’incendio in abitazione a Borgo.

In netto aumento quest’anno gli incidenti stradali: alcuni dei quali da risolvere con l’utilizzo delle attrezzature di forza oltre ai soccorsi a persona per il ribaltamento di trattori a Borgo e Ronchi.

I Vigili del fuoco sono intervenuti inoltre in seguito all’evento meteorologico di giugno, con il supporto a Grigno e a Bieno, oltre che in Val di Fassa ad agosto assieme ad altri Corpi dell’Unione distrettuale.

I volontari sono stati inoltre impegnati in Panarotta, in aiuto ai corpi della Val dei Mocheni, nel contenimento del grosso incendio boschivo.

Per il resto la statistica ricorda tutta una serie di servizi più o meno urgenti quali ad esempio i supporti all’equipe sanitaria dell’elisoccorso, gli incidenti stradali, gli sblocchi ascensore. Diminuiscono gli incendi (39 la somma totale degli eventi fuoco gravi e meno gravi), restano cospicui i soccorsi tecnici urgenti alle persone (33) ed agli animali (20), in numero importante gli interventi dei Vigili del fuoco volontari dovuti al traffico (57).

Da ricordare sono anche i corsi formativi svolti dai vigili in questo 2022: «Ci hanno dato modi di mantenere le abilitazioni per attrezzi quali la motosega e la piattaforma aerea e specializzarci in una serie di specialità pompieristiche (corso protezione delle vie respiratorie, corso gas, corso incendi al chiuso, corso sicurezza su tetti, corso tecniche di utilizzo pinze idrauliche, corso fuoristrada)» ha ricordato il comandante.


In seguito alla trasferta a Celie in Slovenia per le olimpiadi CTIF, è già iniziata l’organizzazione delle olimpiadi allievi a Borgo nel 2024, che vedranno il Corpo, in affiancamento all Unione distrettuale Valsugana e Tesino impegnato, la terza settimana di luglio nell'organizzazione di gare, eventi e spettacoli per le squadre giovanili di 25 nazioni provenienti da tutto il mondo.

397 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page