top of page

Borgo. Trentino 2060, Marco Paolini chiuderà il Festival





Si arricchisce l’offerta culturale del festival Trentino 2060, iniziativa ideata e promossa dall’Associazione Culturale Agorà e co-promossa da Cassa Rurale Valsugana e Tesino. Domenica 2 luglio, alle 20:30, salirà sul palco di Piazza Degasperi, a Borgo Valsugana, Marco Paolini, tra i più noti registi e attori del teatro civile italiano. Insieme alla cantautrice e attrice Patrizia Laquidara, Paolini proporrà Boomers. Secondo Paolini, che oltre a essere attore principale è anche il regista dello spettacolo, «Boomers mette in scena conflitti, dinamiche, percorsi, errori storici, occasioni perdute del passato prossimo, di una generazione che ha avuto un impatto pesante sul pianeta sia in termini ecologici che in termini tecnologici ed economici. Ma allo stesso tempo una generazione che ha prodotto menti brillanti, personalità, energie e idee che quell’impatto hanno cercato di combatterlo».

pubblicità

Prevedere nel programma di Trentino 2060 uno spettacolo come Boomers ha l’obiettivo di promuovere il dialogo intergenerazionale, oggi più che mai necessario, soprattutto all’interno di un festival pensato e realizzato da Millennials e Gen Z. Uno spettacolo che sembra quindi costruito su misura per Trentino 2060 e per la sua quinta edizione che, con il titolo “Futuro in Stand-by?”, intende chiedersi se il futuro, o meglio, l’idea di futuro che le nuove generazioni ritengono desiderabile, stia subendo dei rallentamenti o addirittura delle battute di arresto. Difatti, gli eventi drammatici, improvvisi e poco prevedibili che hanno caratterizzato questi ultimi anni hanno contribuito a esacerbare l’insicurezza e i dubbi nei confronti del domani.

La partecipazione di Marco Paolini a Trentino 2060 coinvolge diverse realtà culturali del territorio, ovvero Fondazione Valtes, Arte Sella e Fondazione Trentina Alcide De Gasperi. Grazie a questa importante collaborazione tra i principali attori culturali della zona, sarà possibile offrire gratuitamente uno spettacolo unico e imperdibile per tutte le persone che affolleranno Piazza Degasperi. Questo evento sarà anche l’occasione per presentare un’importante iniziativa promossa da Fondazione Valtes in cooperazione con Fondazione Trentina Alcide De Gasperi e con il supporto di Trentino2060 e Arte Sella.

Marco Paolini si aggiunge ai relatori già annunciati nelle scorse settimane, ovvero Adrian Fartade, Angelo Panebianco, Mariangela Pira e Federico Fubini, i quali si alterneranno sul palco di Trentino 2060, a Borgo Valsugana, da giovedì 29 giugno a domenica 2 luglio 2023. Tuttavia, l’organizzazione assicura che non tutti i relatori più importanti sono stati svelati.

Il resto del programma sarà infatti presentato mercoledì 31 maggio a Borgo, presso l’Auditorium della Comunità di Valle Valsugana e Tesino, alle 18:30. Sarà una serata aperta al pubblico, durante la quale verranno ripercorse le tappe più significative del progetto di divulgazione scientifica e culturale che quest’anno spegne le sue prime cinque candeline. L'incontro sarà moderato da Margherita Montanari, giornalista de Il T Quotidiano, media partner del festival. A seguire è previsto un piccolo momento conviviale offerto da Rifugio Crucolo. Tutti sono invitati per scoprire le sorprese dell’edizione 2023.

Oltre alla co-promozione di Cassa Rurale Valsugana e Tesino e alle collaborazioni già menzionate sopra, Trentino 2060 è sostenuto dai seguenti partner: Comune di Borgo Valsugana, Fondo Comune delle Casse Rurali del Trentino, Acqua Levico, Mediocredito Trentino Alto-Adige, Rifugio Crucolo, Comunità di Valle Valsugana e Tesino, APT Valsugana e Lagorai e il T Quotidiano.











253 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page