Bene comune e service Learning: l’architetta Marinetta arriva a Pergine


L'incontro dell'architetta Marinetta al parco di Canale, presente anche l'assessore Elisa Bortolamedi (G.Facchini/IlCinque




L’Architetta Marinetta è un progetto, ideato dall’Istituto Comprensivo Pergine 2 in collaborazione con l'Associazione H2O+e realizzato grazie al contributo di Fondazione Caritro, che ha coinvolto due classi delle Scuole Secondarie T. Garbari e cinque classi delle Scuole Primarie di Canale. L’intero progetto iniziato a fine febbraio si è concluso in concomitanza con la fine delle lezioni scolastiche.


Il tema principale trattato è stato il BENE COMUNE, tema di estrema attualità che considera tutte quelle condizioni che promuovono il progresso culturale, spirituale, morale, economico di tutti, nessuno escluso.


Obiettivo principale del progetto è stato quello di trasmettere e far condividere i valori sentiti ed accettati da tutti, trattando temi come la cura dell'ambiente, il rispetto dei beni collettivi ma anche all'inclusione sociale, l'uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge, l’importanza dei comportamento corretti, l'osservanza di tutte le regole, ma anche cosa ognuno di noi possa fare o meglio i comportamenti atti a ridurre l'entità dei disastri naturali.

Nel corso del progetto sono state coinvolte attivamente le Istituzioni pubbliche per l’individuazione e la realizzazione dell’opera di recupero. Altro obiettivo del progetto è stato un nuovo approccio didattico come quello del Service Learning. In ultimo utilizzare l’arte come mezzo per ricercare e proporre bellezza, per ridare un contatto sociale ai bambini e ragazzi che in questo periodo è stato purtroppo perduto. Il percorso ha previsto una formazione per le insegnanti, tre incontri con i bambini e la realizzazione di un’opera per l’idea più originale.

l primo incontro rivolto alle insegnanti ha previsto la presentazione della metodologia del Service Learning (in collaborazione con MLAL Trentino), del concetto di sostenibilità e dell’Agenda 2030. Il secondo incontro si è svolto in classe e si è focalizzato sul concetto del bene comune, inteso come bene che appartiene a ciascuno di noi e da preservare.

Attraverso una formazione didattica attiva ai bambini è stato spiegato come con le nostre azioni quotidiane si possa fare la differenza per tutelare il nostro patrimonio comune tra cui l’ambiente che ci circonda. Ai bambini è stato consegnato un compito importante, mappare e studiare le fontanelle del loro territorio con l'aiuto delle loro famiglie. Il bene la “fontanella” è di fatto un simbolo storico ma anche della risorsa più preziosa: l’acqua. A preparare e motivare i bambini è arrivata poi l’Architetta Marinetta, una architetta di fama mondiale ma che nei suoi lunghi viaggi ha trovato tante opere d’arte in un terribile stato di degrado. Successivamente si è tenuta, presso le scuole Garbari, una lezione sul territorio in collaborazione con Michela Luise.

Ultima lezione è stata tenuta da Luciano Civettini che assieme ai bambini ha realizzato l'opera di abbellimento della fontanella situata nel parco giochi di Canale.

I lavori sono poi stati raccolti e mappati grazie al lavoro dei ragazzi delle Scuole Garbari e in data 8 giugno è stata inaugurata la fontanella ispirata dai bellissimi lavori dei bambini della scuola di Canale. L'opera è visibile presso il Parco giochi limitrofa alla scuola.

PROGETTO: ideato da H2o+ (Marianna Moser e Michela Boldrer dell'Associazione H2o+) in collaborazione con Istituto Comprensivo Pergine 2 (Rita Scarcipino e Laura Leonardi), supporto tecnico (Michela Luise e MLAL Trentino), attrice (Marta Marchi), artista (Luciano Civettini).


249 visualizzazioni0 commenti