ariaTeatro: «Stiamo pensando a come far ripartire teatro e cinema con la nuova realtà»

Aggiornato il: giu 8



Nella situazione di difficoltà che tutto il mondo sta vivendo, ariaTeatro pensa al futuro del mondo dello spettacolo, che ovviamente è toccato più di altri dal problema del coronavirus. Stiamo studiando come tornare in scena, come permettere al pubblico e agli attori di partecipare al rito collettivo del teatro, della musica e anche del cinema rispettando distanze e sicurezza sui luoghi deputati. Chiaramente non abbiamo ancora risposte ed attendiamo le norme che regoleranno tali manifestazioni.


Nel frattempo vogliamo ipotizzare una programmazione estiva all'aperto, sfruttando spazi come il Castello di Pergine o lo spazio prospiciente il Teatro Comunale.

Vogliamo dare spazio alle compagnie professionali trentine per supportare tutti quei lavoratori dello spettacolo, chiaramente in crisi, con una logica di prossimità e di rete. Vogliamo pensare al nostro pubblico, che in questi sei anni ha affollato il Teatro di Pergine e continuare a dare, pur nel cambiamento, un'occasione di riflessione, di divertimento, di incontro, pur non ravvicinato. Stiamo pensando anche al cinema, dopo una stagione di proiezioni con un pubblico in grande aumento, vogliamo dare la possibilità di riscoprire dei grandi capolavori del passato, distanziati, ma insieme.

Per ora possiamo solo pensare, ma speriamo che a breve tutto ciò possa concretizzarsi e vi informeremo con ogni mezzo degli sviluppi delle nostre idee.

ariaTeatro


SFOGLIA IL CINQUE EXTRA DI MAGGIO – CLICCA QUI




44 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon