top of page

Altipiano di Piné. Accordo per il rilancio del territorio





La Giunta provinciale ha approvato l’accordo di programma fra la Provincia autonoma di Trento e il Comune di Baselga di Pinè per il “Progetto di valorizzazione e rilancio del territorio pinetano”, intesa che sarà sottoposta alla firma tra le parti. All’amministrazione comunale vengono assegnati 21 milioni di euro, destinati agli interventi di competenza comunale nell’ambito di un disegno complessivo condiviso con la comunità locale per la riqualificazione e sviluppo dell’ambito pinetano che abbraccia sport, turismo, ambiente, infrastrutture.


L’intesa è l’ulteriore passo attuativo dell’accordo sottoscritto tra Provincia e Comune lo scorso febbraio e precedentemente condiviso con Coni e Federazioni sportive nazionali, riguardante il programma di investimenti per lo sviluppo dell’altipiano e la conferma di Piné quale sede sportiva e per la preparazione olimpica conseguente alla responsabile scelta di non realizzare la copertura dell’Ice Rink Oval di Miola inizialmente prevista in relazione alle Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

In base a questo piano sono stati previsti la destinazione di risorse provinciali per complessivi 50,5 milioni, di cui 21 milioni assegnati alle iniziative di rilancio del territorio e 29,5 milioni rivolti alla riqualificazione dell’impianto per il pattinaggio di velocità di Baselga di Piné, per il quale è già partita la fase di progettazione e realizzazione degli interventi.

Nello specifico, l’accordo di programma con il Comune di Baselga definisce il perimetro degli interventi di iniziativa municipale individuando tre macroaree: la riqualificazione del lago di Serraia, compresa la viabilità e le aree pertinenziali (12.300.000 euro), la riqualificazione del territorio (5.500.000 euro) e gli interventi complementari per viabilità veicolare e pedonale (3.200.000 euro). Tra i progetti la realizzazione del percorso “Piné Natura” collegato alla riqualificazione della zona lago, la valorizzazione del “Cammino della fede” a Montagnaga, la riqualificazione delle ex Scuole di Vigo, diverse sistemazioni per fermate del trasporto pubblico, viabilità locale, marciapiedi su tutto il territorio comunale. Prevista anche la realizzazione del percorso culturale e naturalistico denominato “Parco Castel Belvedere”, che comprende la valorizzazione del sito culturale e panoramico del Dos de la Mot, oltre alle aree contigue del mulino di Prada, Forra del Covel e Cascata del Rio Negro con alla base i ruderi di due altri mulini.


140 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page