100 km dei Forti: un sì per la 25.a percorsi definiti sull'Alpe Cimbra, uno sballo



La Classic confermata sulla distanza di 53 km e 1220 m. di dislivello. La marathon si accorcia a 85 km e 2141 m/dsl; c’è anche la combinata. Juri Ragnoli “ingordo” non si accontenta, il poker non basta. Sul sito ufficiale ci sono mappe e tracce gps, percorsi già pedalabili.


Le nozze d’argento si faranno, la 100 Km dei Forti propone la classica sfida sull’Alpe Cimbra che in 25 anni ha raccolto applausi e complimenti di appassionati ed atleti. Sabato 3 e domenica 4 ottobre mountain bike protagonista, con qualche leggera variante in salsa anti-Covid ma senza togliere quella tradizionale soddisfazione che si trova a pedalare sull’altopiano di Lavarone, Luserna e Folgaria.

Cambia la partenza, con piccoli scaglioni per mantenere il distanziamento sociale, ma sempre nella splendida conca di Parco Palù. Cambia il tracciato della gara marathon, ridotto a 85 km ma sempre dal fascino inalterato e che va a sfiorare i tre ambiti cimbri.

I primi 45 km sono una fotocopia per i due tracciati da affrontare, sabato il Classic e domenica il Marathon. Da Parco Palù si raggiungeranno in sequenza, come sempre, la Tana Incantata, Passo Vezzena, Forte Campo, Malga Millegrobbe, Luserna, Malga Laghetto, Forte Belvedere, il Lago di Lavarone fino a Carbonare, questo il tratto in comune. Da lì al traguardo di Lavarone Gionghi il passo è breve, poco più di 5 km per concludere la Classic. Il percorso Marathon prosegue invece verso i territori di Folgaria affrontando la salita per Malga Grimmen, Malga Seconde Poste, andando poi ad offrire le bellezze di Forte Cherle e la Scala dell’Imperatore, e ancora verso Malga Valorsara per scollinare a Bocchetta Camini. Altri riferimenti del tracciato sono il rifugio Stella d’Italia, il campo da golf, le frazioni Tezzeli, Cueli e Morganti per avvicinarsi a Carbonare e infilare il rientro al traguardo come la Classic.

Per la gara breve saranno affrontati in totale 53,123 km con un dislivello di 1.220 metri, per la marathon 85,12 km e un dislivello di sole salite di 2141 metri, dislivelli abbordabili per simili distanze.

Per quanti amano le grandi sfide sarà stilata anche un classifica combinata che somma le prestazioni delle due giornate.

La 100 Km dei Forti è una delle gare cardine della storia italiana della mtb, il tracciato è già agibile per chi vuol preparare meticolosamente la corsa del 3 e 4 ottobre, proprio una settimana prima dei Campionati Italiani marathon e dunque un test molto importante quello di Lavarone.

Scorrendo l’albo d’oro dell’evento cimbro, ricco di nomi di medagliati mondiali e nazionali, non sfugge il poker di vittorie sommato al tris di secondi posti di Juri Ragnoli, il quale non si accontenta. L’alfiere della Scott ha confermato di essere al via con la squadra insieme a Cristian Cominelli e Mattia Longa. Annunciate anche le presenze di Cattaneo, Rebagliati, Cargnelutti e il campione norvegese Ole Hem.

Le iscrizioni sono ovviamente aperte e sul sito www.100kmdeiforti.it sono scaricabili i percorsi e le tracce gps.


84 visualizzazioni

Metti "mi piace" per ricevere gli aggiornamenti

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • White Facebook Icon