È in distribuzione il nuovo numero de "il Cinque" di gennaio 2022


CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE





Cari lettori, è in distribuzione gratuita il nuovo numero de “il Cinque” la cui parola chiave potrebbe essere “Bilanci”. Bilancio di un anno, come quello appena conclusosi, o addirittura di una vita, come quella di Alidad Shiri, il rifugiato afgano fuggito all’età di dieci anni dall’Afghanistan, dopo che i talebani gli avevano ucciso mezza famiglia; attraverso pericolose peripezie tra Pakistan, Iran, Turchia e Grecia, nel 2005 Alidad è approdato in Italia. In Alto Adige ha trovato famiglia, a Trento si è laureato in Lettere e Filosofia. Oggi fa il giornalista e collabora con l’ONU. Nell’intervista che pubblichiamo ci racconta la sua infanzia, i suoi sogni e il percorso del suo grande riscatto.

Sicuramente un 2021 tutto da incorniciare per Aldo Andrei, il forte marciatore valsuganotto che a dicembre è stato eletto dalla Fidal “Atleta trentino dell’anno 2021”. In campo femminile spicca invece l’assegnazione del titolo di “Golden Girl 2021”, il premio promosso dal quotidiano sportivo Tuttosport, a Martina Tomaselli, forte calciatrice di Caldonazzo che attualmente milita nel campionato femminile di Serie A con la squadra del Sassuolo. Dall’ISPAT, Istituto Provinciale di Statistica, arriva poi una dettagliata fotografia dell’anno horribilis, il 2020 segnato dal Covid-19.


Un quadro inevitabilmente contraddistinto da tinte fosche, seppure con qualche sprazzo di luce, ma a rincuorare gli animi giunge uno studio della Camera di Commercio di Trento che, analizzando i dati ISTAT del terzo trimestre 2021, descrive un’economia trentina in ripresa, tanto da aver superato i livelli pre-crisi, con un import-export che addirittura vola, pur nell’incertezza del momento. Incertezza che attanaglia anche molte famiglie del Primiero, preoccupate per la propria salute dopo la riapertura, seppure a scadenza, della vecchia discarica di Imer. Siamo andati a sentire le loro ragioni intervistando Gianni Gobber, portavoce del Comitato spontaneo dei Masi di Imer.

Non potevano mancare, poi, le pagine dedicate alla cultura in tutte le sue accezioni, a cominciare dai premi allo studio assegnati dalla CR Alta Valsugana e dalla CR Valsugana e Tesino agli studenti più meritevoli del 2021.


Ma iniziamo questo nuovo anno parlando anche di noi, del giornale "il Cinque".

Siamo la carta stampata –"bellezza", verrebbe da dire, nonostante sul mercato la carta stia diventando quasi più cara dell'oro – e ci piace continuare ad esserlo. Ma non per questo disdegniamo gli altri mezzi d'informazione più moderni, quali Internet e i social. Allo stesso modo amiamo radio, cinema e Tv. A maggior ragione quando parlano di noi.

A dicembre, infatti, a Pergine è stato presentato il film del regista Pino Putignani sulla storia della città, che si apre con l'immagine del nostro dott. Lino Beber in piazza Municipio mentre legge "il Cinque". In un servizio del TG3 RAI, invece, è stato ripreso il nostro articolo pubblicato a novembre sulla tanto agognata strada di collegamento tra Piné e la Valle di Fiemme. Ma, al di là dell'apparenza, ciò che per noi da sempre più conta è la sostanza: dal prossimo numero, infatti, troverete un giornale rinnovato nelle rubriche, più chiaro nella grafica, più snello nel taglio degli articoli.

Insomma, un giornale più bello e più leggibile. Buona lettura!

Il direttore responsabile

Johnny Gadler



695 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti